Categoria: CALABRIAEDITORIALIFOTO & VIDEOFoto CalabriaFoto Reggio CalabriaGalleryNEWSREGGIO CALABRIA

Calabria terra di solidarietà: splendida iniziativa dell’associazione “Laboratorio Verde Fare Ambiente” per i migranti della tendopoli di San Ferdinando [FOTO]

L’Associazione presieduta da Cinzia Panuccio, ha donato delle pettorine proprio nel giorno del 14 febbraio ai cosiddetti “invisibili”: un’iniziativa di solidarietà e che mira a sensibilizzare sul tema dell’accoglienza e dell’integrazione

Gesto di solidarietà nei confronti dei migranti della tendopoli di San Ferdinando e lavorano nella Piana di Gioia Tauro. L’Associazione “Laboratorio Verde Fare Ambiente Calabria”, presieduta da Cinzia Panuccio, ha donato delle pettorine proprio nel giorno del 14 febbraio ai cosiddetti “invisibili”, uomini che vivono in condizioni disumane e rischiano tutti i gironi la vita percorrendo in bicicletta le strade poco illuminate del posto pur di racimolare quei pochi euro utili a sopravvivere. L’Associazione operante in particolare nell’area della Città Metropolitana di Reggio Calabria è organo periferico del Movimento Ecologista Europeo Fare Ambiente, ha tra i tanti scopi quello di sostenere una ecologia umana, positiva e propositiva, che guarda al futuro.

Una realtà molto triste, che sembra non avere fine. E’ per questo che l’associazione opera col fine di sensibilizzare sul tema dell’accoglienza e dell’integrazione per rendere “visibili gli invisibili”, prendendo proprio spunto dai dialoghi tra Carlo Petrini e Papa Francesco sull’ecologia integrale in “Terra Futura” e richiamando Soumahoro quando dice che: “l’unità degli invisibili dovrà essere una vocazione della nostra coscienza collettiva che ci richiederà di spezzare le catene dell’individualismo per abbracciare la libertà della solidarietà”. Un gesto, dunque, d’amore e sensibilità a cui hanno preso parte anche gli agenti del Commissariato di Polizia di Gioia Tauro le Guardie ecozoofile, Nadia e Giacomo Piscioneri, presenti in occasione della consegna delle pettorine.