fbpx

Barcellona, anche il fisco teme l’addio di Messi: paga una cifra esagerata in tasse, quanto 120.000 cittadini!

Foto di Manu Fernandez / POOL / Ansa

Anche il fisco spagnolo teme l’addio di Messi dal Barcellona: l’argentino paga lo stesso ammontare di tasse di 120.000 persone

Si fanno sempre più insistenti le voci che parlano di un imminente addio di Lione Messi fra 6 mesi. L’attaccante argentino avrebbe già voluto lasciare la Catalogna la scorsa estate, ma un cavillo presente nel suo contratto glielo ha impedito. Visti i rapporti con la dirigenza, ormai ridotti al minimo sindacale, difficile Messi accetterà un rinnovo di contratto, anche se il Barcellona, incurante dei debiti che ammontano oltre il miliardo, dovesse mettere sul piatto una cifra folle. I tifosi dunque sono seriamente preoccupati, in realtà non solo loro. Anche il fisco spagnolo segue con un certo timore la vicenda.

Quanto guadagna Lionel Messi? Il contratto faraonico da 555 milioni che ha messo il Barcellona sul lastrico

Il motivo è presto detto. Lionel Messi non solo percepisce un maxi contratto, ma paga anche una cifra monstre in tasse. Secondo i conti fatti da ‘El Periodico de Catalunya’, da quando ha rinnovato il suo contratto nel 2017, Lionel Messi ha versato ben 370 milioni di euro in tasse, 275 dei quali solo come imposte sul reddito. Prendendo come unità di misura la dichiarazione dei redditi media del contribuente spagnolo, la Pulce ha pagato le imposte di 120.000 cittadini.