fbpx

Vaccini: l’Asp di Cosenza chiede aiuto all’Esercito per supporto “logistico-organizzativo-sanitario”

Vaccini, richiesta da parte dell’Azienda sanitaria provinciale alla Regione Calabria

Una formale richiesta da parte dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza e’ stata rivolta alla Regione Calabria, per ottenere con urgenza un supporto “logistico-organizzativo-sanitario dell’ospedale da campo dell’Esercito Italiano, al fine di garantire la regolare e capillare somministrazione del vaccino anti Covid 19“. La richiesta – che, secondo quanto si e’ appreso, si riferisce alla fase per la vaccinazione della popolazione – si e’ resa necessaria considerato che l’Asp, nell’area urbana di Cosenza e Rende, “non dispone di uno stabilimento ospedaliero e che non e’ possibile garantire nella medesima sede, sia la somministrazione che lo stoccaggio temporaneo a 4 per un massimo di 5 giorni, come da linee guida, per il vaccino Pfizer-BioNtech“.