fbpx

Tragedia alla Parigi-Dakar, incidente fatale per Pierre Cherpin: correva per “scoprire i paesaggi”

Foto Getty / Bryn Lennon

Tragico incidente alla Parigi-Dakar: morto Pierre Cherpin durante il trasferimento in ospedale. Si definiva un amatore, correva per passione

Una triste notizia sconvolge lo spettacolo della Parigi-Dakar 2021. Il motociclista francese Pierre Cherpin ha perso la vita in seguito ad un grave incidente avvenuto durante la 7ª tappa Ha’il-Sakaka dello scorso 10 gennaio. Il 52enne pilota dell’Husqvarna, che correva nella categoria Original by Motul, è caduto al chilometro 178 perdendo immediatamente i sensi nel forte impatto. Dopo essere stato operato d’urgenza presso l’ospedale di Sakaka, al fine di ridurre l’ematoma, e successivamente posto in stato di coma indotto, Pierre Cherpin necessitava di un trasferimento presso l’ospedale di Lione. Le complicazioni dovute alla caduta però gli sono state fatali. Lo hanno annunciato gli organizzatori: “Cherpin è deceduto durante il trasferimento in aereo medico tra Jeddah e la Francia a causa delle lesioni subite in una caduta in moto durante la 7a tappa Ha’il – Sakaka del 10 gennaio scorso”.

Il motociclista francese era alla 4ª partecipazione alal Dakar, portata a termine nel 2009 e nel 2012, mentre nel 2015 era stato costretto al ritiro. Era un grande appassionato della corsa, non soltanto per l’aspetto competitivo, ma soprattutto per la possibilità di vivere le emozioni e visitare luoghi e paesaggi che solo questo sport può dare. Sul sito della corsa lo aveva dichiarato: “sono un amatore, non corro per vincere, ma per scoprire paesaggi che non avrei mai avuto la possibilità di vedere altrimenti. Tutto è eccitante: guidare la moto, vivere una passione, conoscere te stesso“.