fbpx

TikTok, parla la sorellina della bimba morta a Palermo: aveva già fatto ‘il gioco dell’asfissia’

Foto di Igor Petyx / Ansa

La sorellina dei Antonella, la bimba morta a Palermo probabilmente dopo una challenge su TikTok, svela un triste retroscena

La Procura di Palermo continua ad indagare da diversi giorni sulle dinamiche relative alla morte della piccola Antonella, la bimba trovata morta in casa con una cintura allacciata intorno al collo. Possibile che la bambina abbia partecipato ad una pericolosa challenge, vista su TikTok, nella quale l’obiettivo è appunto resistere il più possibile senza fiato. Gli inquirenti vogliono capire se effettivamente sia stato un tentativo di emulazione di quanto visto sulla famosa piattaforma social a costare la vita alla ragazzina. In questo senso potrebbe risultare fondamentale la testimonianza della sorellina di Antonella che, in una deposizione seppur confusa e con diversi “non ricordo“, ha ammesso di aver assistito alla stessa ‘challenge’ eseguita già in passato. Lo scorso 19 gennaio, fu proprio la piccola a dire ai genitori che Antonella: “ha fatto il gioco dell’asfissia“.