fbpx

Duro striscione dei tifosi del Brescia contro Balotelli: “uomo senza dignità”. Mario replica duramente e attacca Cellino

Duro strisicone esposto dai tifosi del Brescia contro Mario Balotelli: il calciatore risponde sui social e tira in ballo Cellino

Balotelli: sono altri i giocatori che hanno amato questa città, per noi vali zero uomo senza dignità”, queste le parole scritte su uno striscione esposto a Brescia in occasione della sfida contro il Monza di Mario Balotelli. L’attacca ex Milan e Inter non si è lasciato bene con la squadra della sua città: dopo il ritorno a casa che aveva fatto sognare i tifosi, i soliti ‘colpi di testa’ e qualche screzio con Cellino hanno portato alla rottura definitiva. Col Brescia retrocesso in Serie B, si pensava che Balotelli cercasse di restare nella massima serie, ma con una mossa a sorpresa è stato il Monza di Berlusconi e Galliani a convincerlo a farsi un anno di cadetteria per puntare alla Serie A come perno del nuovo progetto.

I tifosi del Brescia, ovviamente, non l’hanno presa bene, cogliendo la prima occasione utile per attaccare ‘Super Mario’ al ritorno in città. Balotelli ha commentato lo striscione esposto con un certo autocontrollo, tirando però in ballo, fra le righe, anche Massimo Cellino: “Curva Nord: sapete quante cose avrei da dirvi a riguardo di “chi sapete voi”? Le mie prestazioni dell’anno scorso, sono d’accordo con voi, sono state non da Mario e il mea culpa l’ho fatto, ma posso dirvi che sono state anche tanto condizionate da questo personaggio che purtroppo non ama questa città e che di sicuro non ama questa bandiera e per certo non ama voi. Sono stato zitto fino ad ora proprio perché ho la dignità e sono uomo e rispetto la dignità e l’amore per questa città e bandiera. Mi spiace sia finita così, mi spiace questo striscione, ma la verità è che Brescia era e sarà sempre casa mia e Brescia avrà sempre il mio rispetto. Forse questo striscione (posso anche capirlo dal momento che siete ignari di ciò che internamente è veramente successo) sarebbe stato più corretto scriverlo a chi sapete voi… perché lui è la persona senza rispetto neanche per i suoi giocatori. Buona notte e sempre Brescia nel cuore. Comunque sia vi voglio bene”.