fbpx

Rissa Ibrahimovic-Lukaku: voodoo, madri e mogli: ecco cosa si sono detti [VIDEO]

Photo by Marco Luzzani/Getty Images

Rissa Ibrahimovic-Lukaku, volano parole grosse e insulti nel faccia a faccia tra i due: ecco cosa si sono detti durante il derby di Coppa Italia

Derby di Milano, versione Coppa Italia, più acceso che mai quello andato in scena ieri sera. Milan e Inter non si sono risparmiate sia sul piano tecnico che su quello agonistico, in barba a chi dice che il trofeo nazionale passi in secondo piano rispetto alla lotta scudetto. A scaldare gli animi ci ha pensato il solito Zlatan Ibrahimovic che ieri, per una volta è stato croce e non solo delizia dei rossoneri. Dopo il gol del vantaggio infatti, lo svedese ha avuto qualche battibecco di troppo con Romelu Lukaku, sfociato in qualche schermaglia verbale che rischiava di trasformarsi in una vera e propria rissa. Dopo un duro faccia a faccia, o per meglio dire testa contro testa, fra i due sono volate parole grosse.

Ibrahimovic avrebbe urlato: “go to your voodoo shit, you little donkey“, letteralmente “torna a fare le tue cazzate voodoo, piccolo asino“. La frase è legataalle origini congolesi della madre di Lukaku, nonchè ad una vecchia storia tirata fuori da Farhad Moshiri, azionista dell’Everton, che giustificò il mancato rinnovo di Lukaku all’epoca dichiarando: “ci chiamò dall’Africa, dove stava compiendo un pellegrinaggio, dicendo che in seguito a un rito voodoo una voce gli aveva detto di firmare per il Chelsea“.

Lukaku a quel punto ha risposto per le rime: “fuck you and your wife“, “fanculo a te e a tua moglie“. Nemmeno l’arbitro è riuscito a fermare i due, nonostante un giallo sventolato in faccia ad entrambi. “Torna a fare le due cazzate voodoo. Torna dalla mamma“, ha continuato ad urlare, con un sorriso beffardo Ibrahimovic. Lukaku, trasfigurato n volto dalla rabbia, ha replicato “you want to speak about my mothrer?“, “vuoi parlare di mia madre?“. I due hanno concluso scambiandoci un reciproco: “ci vediamo dopo“, pronti a continuare negli spogliatoi. Per l’incolumità di tutti i presenti, lo scontro, fortunatamente, non ha avuto alcun seguito!