fbpx

Reggio Calabria, Sergi (REggioATTIVA): “il mercato di Via Ascenez va riaperto”

mercato coperto

Il presidente di REggio ATTIVA si rivolge al Sindaco Giuseppe Falcomatà

“La struttura rimessa a nuovo una decina di anni fa, ormai da un paio di anni è chiusa. I commercianti, locatari dei box al suo interno, loro malgrado, sono stati costretti a riconsegnare i locali all’amministrazione ed a chiudere le loro attività, a causa dell’alto canone di fitto e per la mancata manutenzione della struttura da parte dell’ente”. Ad affermarlo Giuseppe Sergi, presidente di REggio ATTIVA, che chiede al sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà la riapertura del mercato coperto di Via Aschenez.

“In passato, i meno giovani lo ricorderanno di sicuro, tutta quella zona era ricca di attività di tutti i generi che lavorano grazie alla clientela che attraeva il mercato. Sig. Sindaco, sig. Assessore, non fate diventare anche questa struttura una cloaca, non abbandonatela, basta poco per riportarla ad essere funzionante e pronta a ridare spazio ad i tanti commercianti disponibili ad affittare un box. Noi siamo certi che se ritornerà a funzionare il mercato, come in passato, ne beneficerà tutta la zona. A tal proposito noi di REggioATTIVA avremmo un’idea per gestire al meglio la struttura, dare in locazione, chiaramente seguendo le procedure previste dalla legge, i box ad aziende ed a commercianti di prodotti tipici Calabresi e Reggini e magari prodotti a km zero, creando così una particolarità ed ottenendo il duplice risultato di aiutare i nostri commercianti ed anche le nostre aziende. Diventerebbe un polo di attrazione molto importante per tutto il quartiere e l’affluenza di clientela stimolerebbe la riapertura di altre attività in tutta la zona. REggioATTIVA spera inoltre che il canone di fitto sia proporzionato, considerando che il principale interesse dell’ente, dovrebbe essere la ripresa delle attività, piuttosto che il canone stesso anzi, perché non dare i box ai locatari ad un prezzo simbolico e poi però obbligare loro, a gestire anche dal punto di vista economico la cura, la pulizia e la manutenzione del mercato. Così facendo l’amministrazione si toglierebbe di dosso anche il peso dei costi e la responsabilità della manutenzione. Noi ci auguriamo che questa nostra proposta venga presa in considerazione, è veramente una cosa fattibile velocemente, con poco denaro e con poco impegno ma, il risultato sarebbe molto importante per dare un piccolo contributo, in poco tempo ed in maniera efficace, ai nostri piccoli imprenditori e commercianti”, conclude la nota.