fbpx

Reggio Calabria, arrestato il killer dell’efferato duplice omicidio a Calanna: è un parente, il movente sarebbe legato a dissidi sulla proprietà di un terreno

Arrestato l’autore del duplice omicidio verificatosi a dicembre a Calanna, in provincia di Reggio Calabria: in manette un parente

E’ stato arrestato l’autore del duplice omicidio avvenuto circa un mese fa a Calanna, in provincia di Reggio Calabria.
A conclusione delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, i carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni e del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria a carico del soggetto ritenuto responsabile dell’efferato duplice omicidio dei coniugi Giuseppe Cotroneo e Francesca Musolino.

Marito e moglie, di 58 e 51 anni, sono stati assassinati a colpi d’arma da fuoco mentre raccoglievano olive.
In manette è finito un parente della coppia che aveva un terreno confinante con quello di Cotroneo e Musolino. I coniugi, da subito, erano apparsi lontani dagli ambienti criminali della zona.
Dalle prime indiscrezioni, sembrerebbe proprio legato a dissidi sulla proprietà del terreno il possibile movente del duplice omicidio, avvenuto in un momento in cui il figlio delle vittime si era temporaneamente allontanato.

Alle 10 gli inquirenti terranno una conferenza stampa per fornire i dettagli dell’operazione.