fbpx

La Reggina e i portieri stranieri, una storia abbastanza recente: Nicolas è solo il quarto, ma gli altri…

Kovacsik Reggina Maurizio Lagana/Getty Images

Nicolas Andrade, da oggi nuovo portiere della Reggina, è solo il quarto estremo difensore straniero della storia amaranto: ecco gli altri

Nicolas Andrade, come abbiamo scritto in altra pagina, è il primo portiere sudamericano della storia della Reggina. Ha firmato oggi un contratto fino a giugno con l’obiettivo di proteggere la porta, tra i maggiori punti deboli della compagine amaranto in queste 17 giornate.

Di brasiliani, ma anche di argentini, uruguaiani, paraguaiani, la Reggina ne ha avuti diversi nel corso della sua storia soprattutto recente. Ma i portieri, in oltre 100 anni, sono stati quasi sempre italiani. Nicolas è solo il quarto estremo difensore arrivato in riva allo Stretto ma nato fuori dalla nostra penisola. Anche in questo caso, i suoi predecessori sono abbastanza recenti, ma nessuno di loro ha lasciato il segno in maniera importante, come si spera possa invece fare l’ex Udinese.

martin lejsal regginaIl primo in assoluto di questa piccola e particolare lista – più una meteora che altro – è il ceco Martin Lejsal, in amaranto dal 2001 al 2004 con la parentesi allo Slovan Liberec. Tra B e A, per lui solo quattro presenze. Attualmente è ancora in attività, difende i pali dello Zbrojovka Brno, in patria.

Il secondo, qualche anno più tardi, ha compiuto più o meno lo stesso percorso del ceco sopracitato. Nenad Novakovic, serbo, a Reggio ha fatto il secondo di Campagnolo nella stagione 2007-2008. Tre presenze, di cui due in Coppa Italia. L’unica in campionato coincide con il “famoso” Reggina-Catania (3-1) sotto Natale che ha visto protagonista Vigiani, autore di una tripletta. In quell’occasione, tante responsabilità del portiere nel gol etneo di Vargas (punizione da lontanissimo). Di lui, più che le presenze e le parate, si ricorda il “3 x 3? 6” diventato tormentone a “Chisti Simu”.

Il terzo ed ultimo in ordine cronologico è l’ungherese Adam Kovacskik, il migliore di questa mini-lista e quello con più presenze. La Reggina lo preleva in patria e, dopo 50 gettoni in tre stagioni di Primavera, lo aggrega alla prima squadra. Qualche anno da terzo e secondo, ma nel 2011 gioca da titolare in 12 partite, parando anche due rigori nel vittorioso match di Brescia per 0-3. E’ un abile pararigori, ne ha neutralizzati a livello professionistico il 43% di quelli ricevuti contro. Oggi, a 29 anni, difende i pali del Videoton, in patria, e conta anche una presenza con la Nazionale maggiore.

Reggina: chi è Nicolas Andrade, il primo portiere sudamericano della storia amaranto. Pradé diceva di lui…