fbpx

Reggina, Folorunsho: “se in B ci fosse il Var, Ariaudo sarebbe stato espulso”. E sul calo nella ripresa…

folorunsho baroni

Le dichiarazioni di Folorunsho ai microfoni di Reggina Tv: il Frosinone, la Salernitana e molti argomenti visti con gli occhi di chi respira ogni giorno l’aria del Sant’Agata

“Nel primo tempo di Frosinone-Reggina, Ariaudo sarebbe stato espulso se in Serie B ci fosse il Var”. Ad affermarlo Michael Folorunsho ai microfoni di Reggina Tv. Il centrocampista amaranto ha realizzato sabato il suo terzo gol stagionale, al di là di questo è uno degli elementi più positivi di questa prima metà di campionato. Diversi gli argomenti affrontati questa sera in trasmissione, riguardati il presente e anche il futuro, di seguito le sue parole:

“Abbiamo imposto il nostro gioco ed è arrivato il gol dopo una buona azione corale. Come già successo nelle altre gare, siamo calati nella ripresa e poi abbiamo fatto fatica a riprendere il pallino del gioco. La differenza è che andare in vantaggio ci fa sentire appagati, ma questo ci porta ad abbassarci. In Serie B non te lo puoi permettere, ci sono tanti giocatori di qualità, il mister ci sta facendo lavorare per cercare di mantenere il controllo della partita anche dopo il risultato di vantaggio. Soltanto con Chievo ed Empoli abbiamo meritato di perdere, nelle altre occasioni abbiamo sempre giocato alla pari, non è quindi un discorso né fisico e né mentale. Siamo i primi a renderci conto del problema, non possiamo cercare alibi, dobbiamo lavorare e concentrarci maggiormente sui secondi tempi. Ci diamo tanta carica negli spogliatoi, ma sicuramente questo non basta”.

REGGIO“Ringrazio la città che mi ha fatto sentire amato sin dal primo momento. Non mi piace parlare del futuro, resto concentrato sul presente, solo dopo tireremo le somme. Darò sempre il massimo, cercherò di mettermi sempre a disposizione”.

RUOLO PREFERITO“Posso ricoprire diversi ruoli del campo. E’ la prima volta che gioco da trequartista, sto cercando di adattarmi il più in fretta possibile. Gioco ovunque il mister lo richiede, non è un problema per me”.

MENEZ – “E’ un professionista, lui sa come gestirsi. Avremo il miglior Menez in campo nelle prossime partite”.

AMMONITO CRISETIG“E’ stata un’azione veloce, è ripartito subito dopo il gioco. Abbiamo subito provato a dire all’arbitro dello scambio di persona, ma non c’è stato il tempo. Vedremo cosa accadrà”.

NUOVI ARRIVATI“Sono tutti ragazzi che hanno voglia di mettersi in gioco e di dimostrare. Abbiamo bisogno di gente che vuole sacrificarsi”.

NICOLAS – Ha accusato un problema alla schiena, domani vediamo come sta. Plizzari lo conosco bene, ha sofferto tanto in quel periodo. Sapeva di aver sbagliato e temeva di poter mettere in difficoltà la squadra Anche oggi è andato al campo per allenarsi da solo”.

BARONI – “Al duplice fischio dell’arbitro, è entrato in campo per dirmi di non cadere nelle provocazioni. Ariaudo mi dava cazzotti dentro l’area, se ci fosse stato il Var sarebbe stato espulso”.

SALERNITANA“Sarà battaglia fino alla fine, cercheremo di uscire dal campo col bottino pieno”.