fbpx

Reggina, parla Faty: “Per me è stato un girone d’andata frustrante, ma ora inizia un nuovo campionato”

faty reggina

L’esperto centrocampista della Reggina, Ricardo Faty, è tornato a disposizione dopo il lungo infortunio patito nel girone d’andata: le sue parole ai canali ufficiali del club

Parole cariche di buoni propositi e ottimismo. Più grave del previsto l’infortunio che ha costretto il centrocampista della Reggina Ricardo Faty a fermarsi praticamente per un girone intero, ma ora il centrocampista è tornato a disposizione e si può considerare a tutti gli effetti un nuovo acquisto: “Per me è stato un girone d’andata frustrante – rivela a ‘Tutti Figli di Gallo’, sui canali ufficiali del club – per via di un infortunio più grave del previsto. E’ stato brutto stare fuori e non poter dare una mano alla squadra, ma non voglio pensare al passato. Sono qua per dare una mano, non sarò ovviamente io a risolvere tutti i problemi ma so che un aiuto posso darlo. Anche dalla panchina, o sostenendo i compagni negli allenamenti. Per noi adesso inizia un nuovo campionato“.

Anche all’ex Roma viene chiesto il motivo del calo nel finale: “Non è facile capire il perché del calo nei secondi tempi – spiega – Può essere atletico ma anche mentale, perché comunque le forze fisiche ci sono. La qualità ce l’abbiamo, bisogna solo risolvere solo questo problema dei minuti finali. Con il mister ci lavoriamo”.

Crisetig salterà Reggina-Salernitana. Chance per Faty dal primo minuto? “Ho bisogno di tempo – dice – prima di essere al 100%, però sono pronto. Comunque ci sono anche Folorunsho e Bianchi. Decide il mister, io rimango a disposizione. Dopo Salerno c’è anche Pescara e poi il turno infrasettimanale, ci sono tante partite. Non mi aspettavo la Salernitana in alto in seguito a quel pari alla prima giornata all’Arechi, così come noi dove ci troviamo adesso. Però, ripeto, inutile pensare al passato”.