fbpx

Reggina, l’ex capitano De Rose si presenta al Palermo: “incedibile fino all’esonero di Toscano”

De Rose reggina Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Nel corso della conferenza stampa De Rose ha parlato della sua avventura a Reggio Calabria: parole di elogio nei confronti del tecnico Toscano

“Se sono qui c’è un motivo, il Palermo non si discute”. Lo ha detto Ciccio De Rose durante la conferenza stampa di presentazione per il suo approdo in rosanero. Diversi passaggi interessanti all’interno del suo discorso che richiamano ovviamente alla Reggina, squadra di cui ha indossato la fascia di capitano nella storica annata della promozione in Serie B. Gli ultimi sei mesi non sono stati come lui desiderava, poche apparizioni sia con Toscano che poi con Baroni, ma nonostante ciò non ha mai fatto mancare il suo apporto quando è stato chiamato in causa. “Palermo è una piazza importante – ha ribadito De Rose – e non avrei mai potuto dire no. Se sono qui c’è un motivo, il mio arrivo è legato a tanti fattori. Ho trovato una squadra viva e a mio avviso anche molto forte, ma con una classifica bugiarda. Ci sono tutti i presupposti per fare bene e giocarsi la promozione in Serie B. Dobbiamo concentrarci sulla scalata per arrivare ai playoff nella migliore posizione possibile. Il nostro segreto – continua – deve essere quello di avere sempre fame, perché in Serie C non si può fare altrimenti. L’anno scorso, con la Reggina, fame e unione sono stati ingredienti fondamentali per la promozione”.

Una battuta infine sul tecnico Domenico Toscano, che lo considerava uno dei suoi pupilli: “come Boscaglia anche Toscano è un allenatore molto preparato. In estate si era già discusso del possibile trasferimento in Sicilia, ma il mio arrivo è saltato perché la Reggina mi considerava incedibile. Oggi però al Palermo non si potrebbe mai dire di no”.