Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSREGGIO CALABRIASICILIA

Ponte sullo Stretto, Spirlì e Musumeci: “si utilizzino i fondi del Recovery Fund per questo progetto strategico”

I presidenti delle Regioni meridionali hanno anche parlato del raddoppio della linea ferroviaria Reggio Calabria-Bari e dell’alta velocità Reggio Calabria-Salerno

Si è tenuta nella tarda mattinata di oggi una riunione con tutti i governatori delle Regioni del Sud per parlare di Recovery Plan. I Presidenti hanno fatto il punto della situazione e progettato eventuali mosse da presentare al Governo. “Con gli altri presidenti delle Regioni del Sud abbiamo deciso di costituirci in un gruppo per avanzare proposte e richieste in materia di Recovery plan. C’è la necessità di suddividere in modo equo le quote relative agli interventi, tenendo in considerazione il fatto che le regioni del Mezzogiorno hanno urgenze che non rimangono all’interno dei loro confini, ma riguardano l’organizzazione dell’intero continente, dal momento che si tratta di progetti strategici che interessano l’Europa, come, ad esempio, il Ponte sullo Stretto”. E’ quanto dichiara il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, al termine del vertice con i governatori Vincenzo De Luca (Campania), Vito Bardi (Basilicata), Michele Emiliano (Puglia), Donato Toma (Molise), Marco Marsilio (Abruzzo) e Nello Musumeci (Sicilia). Durante l’incontro, i presidenti delle Regioni meridionali hanno anche parlato del raddoppio della linea ferroviaria Reggio Calabria-Bari e dell’alta velocità Reggio Calabria-Salerno, “due progetti – commenta Spirlì – che, insieme, consentirebbero la libera circolazione, in chiave moderna, delle persone in Europa”.