fbpx

Nuovo Dpcm: “Italia quasi tutta arancione da domenica e ipotesi riapertura dei musei in zona gialla”

Nuovo Dpcm, le parole del presidente della Regione Liguria e vicepresidente della Conferenza delle Regioni Giovanni Toti

Stamani “in videoconferenza con i governatori il ministro Speranza ha annunciato il combinato disposto del decreto legge approvato ieri sera e del nuovo Dpcm, che sta per mettere in arancione praticamente tutta l’Italia a partire da domenica con i nuovi parametri“. Lo anticipa il presidente della Regione Liguria e vicepresidente della Conferenza delle Regioni Giovanni Toti a Tg2 Italia su Rai 2. “Non credo che gli italiani possano restare con le loro attivita’ chiuse, chiusi in casa e vedere un Governo che traccheggia nella speranza di trovare 7-8 voti al Senato”, commenta.

Nuovo Dpcm, le parole del ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini sulla riapertura dei musei dal 18 in zona gialla e nei feriali

Il governo sta valutando la possibilità di riaprire i musei e le mostre dal 18 gennaio nelle regioni ‘gialle’ e durante i giorni feriali. Lo ha comunicato il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, intervenendo questa mattina al convegno ‘More museum. Il futuro dei musei tra crisi e rinascita, cambiamento e nuovi scenari’, organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Firenze insieme a Muse e al Museo Novecento. “Nel Dpcm che chiuderemo nella giornata di oggi – ha detto Franceschini, sottolineando che la sua proposta e’ ancora un’ipotesi – proporrò che sia introdotta la riapertura dei musei e delle mostre nelle zone gialle almeno nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì. Naturalmente – ha proseguito il ministro – tutto dovrà avvenire in modalita’ di sicurezza, come quest’estate, con gli obblighi di indossare le mascherine, mantenere il distanziamento, il contingentamento e con prenotazioni e bigliettazione elettronica per evitare le file. E’ un primo passo, un piccolo passo verso la ripartenza” ha concluso.