fbpx

NBA, troppi casi di Coronavirus: rinviata Celtics-Heat! Focolai nelle due squadre, troppi indisponibili

Photo by Michael Reaves/Getty Images

Troppi casi di Coronavirus fra Celtics e Heat, la partita viene rinviata: Miami non raggiunge nemmeno il numero minimo dei giocatori utilizzabili

Il Coronavirus torna a far paura all’NBA. Niente bolla di Disney World, la vera ‘MVP’ della passata stagione, e i casi di positività fioccano negli spogliatoi delle franchigie. La gara fra Celtics e Heat in proramma questa notte non si giocherà proprio a causa delle troppe positività. Boston era in bilico con appena 8 atleti disponibili per giocare, il numero minimo, ma il rinvio è dovuto alle condizioni dei Miami Heat: nelle ultime ore il tampone di un giocatore non ha dato esito, dunque è da considerarsi positivo fino a nuovo esame. La franchigia della Florida dunque non ha il numero minimo di atleti schierabili facendo la conta degli indisponibili. Partita rinviata. È il secondo rinvio dopo Rockets-Thunder delle scorse settimane e rischia, seriamente, di non essere l’ultimo ma bensì una triste costante.