fbpx

Messina, il Tar respinge il ricorso contro l’ordinanza del Sindaco: resta valida la zona rossa “dura” di De Luca

messina zona rossa de luca

Un commerciante di Messina, titolare di un ritrovo del centro cittadino, aveva dato mandato ad un legale esperto in diritto amministrativo di impugnare il provvedimento del primo cittadino che vieta anche l’asporto in bar e rosticcerie a partire da domani

“Il Tar respinge il ricorso contro l’ordinanza sindacale”, ad affermarlo tramite i suoi profili social Cateno De Luca. Il sindaco “al cospetto della conclamata crescita esponenziale del Covid nella propria comunità è legittimato ad emettere un provvedimento maggiormente restrittivo chiudendo tutto per tutelare concretamente la salute della propria comunità”. Un commerciante di Messina, titolare di un ritrovo del centro cittadino, aveva dato mandato ad un legale esperto in diritto amministrativo di impugnare il provvedimento del primo cittadino che vieta anche l’asporto in bar e rosticcerie a partire da domani, ma il Tribunale ha respinto il suo ricorso.

“Sono l’unico Sindaco in Italia che si è assunto questa responsabilità! Perché il Presidente Musumeci, molto più titolato di me, non si copia la mia ordinanza e la estende per tutta la Sicilia? Vi immaginate cosa sarebbe successo se il TAR stasera avesse annullato la mia ordinanza?”, ha concluso il Sindaco De Luca che ha ritenuto “farlocca” la zona rossa imposta dal governatore Nello Musumeci per l’Isola.