fbpx

Mercato NBA, clamoroso a Houston! James Harden vola ai Brooklyn Nets: i dettagli della trade

Foto Getty / ME

Mercato NBA, gli Houston Rockets cedono James Harden ai Brooklyn Nets: in mezza giornata, lo sfogo post Lakers si trasforma in una trade

Houston, abbiamo un problema. Anzi, forse adesso non lo abbiamo più. James Harden lascia ufficialmente il Texas e si trasferisce ai Brooklyn Nets. Lo aveva detto ad inizio estate: questi Rockets non erano in grado di garantirgli abbastanza chance anche solo per competere in ottica Playoff, figuriamoci puntare alle Finals e al sogno anello che gli è sempre sfuggito in carriera. I malumori si sono trasformati in insofferenza, poi in scarsa professionalità, qualche chilo di troppo e decisioni insolenti mirate a forzare la cessione. Questa notte lo sfogo nel post gara contro i Lakers nel quale ha definito i Rockets “scarsi” e la situazione “insostenibile”. Da pochi minuti è arrivata la notizia della cessione. ‘Il Barba‘ voleva i Brooklyn Nets e i Brooklyn Nets ha ottenuto. Farà parte di un trio pazzesco con Kevin Durant e Kyrie Irving, quando quest’ultimo si deciderà a tornare in campo.

La trade è stata realizzata grazie alla complicità dei Cleveland Cavaliers come terza squadra partecipante e degli Indiana Pacers come 4ª franchigia coinvolta. A Houston sono finiti: Victor Oladipo, Dante Exum, Rodions Kurucs, tre scelte al primo giro dei Nets (2022, 2024, 2026), una scelta al primo giro dei Milwaukee Bucks (2022, non protetta) e quattro possibli scambi con i Nets al primo giro (2021, 2023, 2025 e 2027). Indiana ha ottenuto Caris Levert e una scelta al secondo giro. Cleveland invece Jarrett Allen e Taurean Prince.

James Harden si lascia malissimo con i Rockets. La guardia è stata il volto della franchigia per anni, trascinandola con grandi prestazioni, ma senza ottenere nulla di concreto e lasciando intorno a sè terra bruciata: Chris Paul e Russell Westbrook hanno rinunciato a gestire il suo caratteraccio invocando una trade quasi ‘obbligata’ dallo stesso Harden. In Texas si ripartirà da Oladipo, Wall e Cousins, tre giocatori in cerca di riscatto ma che dal punto di vista fisico non danno grosse garanzie: le scelte al Draft basteranno come assicurazione sul futuro dei Rockets?