fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Rigatoni con cavolfiore e acciughe

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione dei rigatoni con cavolfiore e acciughe

Un primo piatto semplice ma sfizioso, questi rigatoni propongono una delle combinazioni più indovinate, quella delle acciughe col cavolfiore bianco. Il pangrattato croccante ed il peperoncino calabrese completano questa pasta gustosissima.

Difficoltà: facile

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 30 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

360 gr. di rigatoni

350 gr. di cavolfiore

4 filetti di acciughe sott’olio

1 spicchio d’aglio

Pangrattato

1 rametto di timo

1 peperoncino

Olio, sale e pepe

Preparazione

Lavate il cavolfiore, eliminate le parti dure e ricavate le cimette. Fatele sbollentare in acqua salata per pochi minuti e scolatele. In una padella antiaderente fate scaldare l’olio e fate colorare l’aglio. Appena è dorato toglietelo e aggiungete i filetti di acciuga facendoli rosolare fin quando non si saranno sciolti. Unite le cimette di cavolfiore ed il peperoncino e fateli saltare per qualche minuto. In un’altra padella versate un filo d’olio ed il pangrattato e fatelo dorare mescolando spesso. Cuocete la pasta e scolatela al dente direttamente nella padella del condimento e mescolate. Completate il piatto spolverando il pangrattato croccante e aggiungendo un rametto di timo ed un pizzico di pepe. Servite subito.

Conservazione

La pasta con il cavolfiore e le acciughe si consuma al momento.

Curiosità e benefici di questo piatto

Ortaggi autunnali ricchi di vitamine, proprietà antiossidanti e potassio, i cavolfiori bianchi, come tutte le crucifere, sono benefici per la salute e molto versatili. Perfetti dopo le feste quando si sceglie una alimentazione disintossicante, in questo piatto si accostano alle acciughe: piccoli pesci azzurri dal colore scintillante, tanto gustosi quanto preziosi perché ricchi di acidi grassi omega 3, si consumano freschi, marinati, sott’olio, sott’aceto e anche sotto sale e sono un ingrediente di cui basta un pizzico per dare più sapore a qualunque piatto.

Il consiglio della zia

I pinoli e l’uvetta completano in modo originale la pietanza.