fbpx

La Caserma, chi è Erika Mattina? L’influencer omosessuale, attivista LGBT+, creatrice di ‘Le Perle degli Omofobi’ [GALLERY]

  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
  • Credits: Instagram @leperledegliomofobi
    Credits: Instagram @leperledegliomofobi
/

La Caserma, chi è Erika Mattina? L’influencer omosessuale, attivista LGBT+ che insieme alla fidanzata Martina combatte l’omofobia sui social

Questa sera su Rai 2 si appresta a fare il suo esordio ‘La Caserma‘, nuovo reality che conta di ripercorre il successo de ‘Il Collegio‘, con un format simile in alcuni aspetti. Un gruppo di 21 ragazzi e ragazze, in età post-adolescenziale ma tutti under 30, vivranno l’esperienza della vita militare: i giovani saranno trasportati ‘indietro nel tempo’ fino al 1917, durante la Prima Guerra Mondiale, presso una struttura ricettiva religiosa trasformata in caserma a Levico, provincia di Trento. Gli asprianti cadetti dovranno tagliarsi i capelli, indossare le divise militari, fare il cubo, svolgere esercitazioni e altre attività legate alla vita militare.

La Caserma, chi è Erika Mattina? Il coming out e la fidanzata Martina

Credits: Instagram @leperledegliomofobi

Fra le protagoniste del reality targato Rai 2, è presente un nome che ha subito suscitato grande scalpore. Stiamo parlando di Erika Mattina, giovane influncere di 23 anni, famosa sui social per la lotta all’omofobia che intraprende insieme alla compagna Martina Tammaro. Nativa di Brugherio, Erika ha fatto coming out a 19 anni ma, come spesso accade, ha visto allontanarsi alcuni amici e raffreddarsi anche i rapporti con i suoi familiari che, come spiegato nella back story del programma, non vede da un po’ di tempo. La ragazza vive infatti ad Arone insieme alla fidanzata Martina (di 4 anni più grande) e alla sua famiglia. Le due si sono conosciute durante il programma ‘Furore’ nel quale ricoprivano il ruolo di figuranti, ma nonostante Martina sembrasse da subito molto presa, ci sono voluti diversi mesi di corteggiamento affinchè le due si dessero anche solo un semplice bacio a stampo. Erika si definisce una ragazza timida, ma guai a provare a metterle i piedi in testa. Ha conseguito una laurea triennale in Scienze dei Servizi giuridici a Milano, è amante dello sport (calcio in particolare) ed è un’attivista della comunità LGBT+. Insieme alla compagna Martina ha pubblicato il libro ‘Le Perle degli Omofobi‘ nel quale la coppia racconta, con leggerezza, le difficoltà di vivere l’omosessualità in Italia nella vita di tutti i giorni e sui social.

La Caserma, chi è Erika Mattina? La lotta all’omofobia social con ‘Le Perle degli Omofobi’

Credits: Instagram @leperledegliomofobi

Erika Mattina è balzata agli onori delle cronache, partecipando anche a diversi programmi televisivi come ospite, grazie alla battaglia, che insieme alla fidanzata Martina, combatte giornalmente sui social contro l’omofobia. Nel 2019, le due hanno aperto la pagina Instagram ‘Le Perle degli Omofobi‘, profilo nel quale postano non solo scatti della loro vita quotidiana, come una normalissima coppia, ma anche screen di insulti, minacce e semplici critiche che vengono rivolte alle due ragazze unicamente per la loro relazione omosessuale. Il tutto è nato dalla foto di un bacio, pubblicato nell’agosto 2018 sui loro profili social, che diede il via ad un’ondata di insulti omofobi che ha spinto le due ad attivarsi per sensibilizzare l’Italia su questa ‘scottante’ tematica.