fbpx

Inter, Conte si gioca il jolly: Eriksen da regista in Coppa Italia, sarà nuova vita o addio definitivo?

Foto Getty / Paolo Rattini

Christian Eriksen da regista di centrocampo in Coppa Italia, la mossa di Antonio Conte in Inter-Fiorentina: l’ultima chance prima dell’addio definitivo

Christian Eriksen è ben lontana dall’essere un giocatore fatto su misura per Conte, questo ormai è chiaro a tutti da tempo. È chiaro ad Eriksen che è giù con le valigie in mano da settimane, è chiaro a Conte che preferirebbe altri prototipi di centrocampisti al suo posto. Essenzialmente, l’allenatore nerazzurro farebbe volentieri a cambio con un regista. Dunque perchè non provare a giocarsi l’ultima carta, trasformando un problema in una risorsa? Eriksen da regista in Coppa Italia contro la Fiorentina, posizione arretratata di un bel po’ di metri, qualche compito difensivo in più, non troppi vista la schermatura delle mezz’ali a sostegno e soprattutto libertà di sfornare assist e lanci lunghi per i compagni. Sicuramente un ruolo più funzionale al calciatore danese che, seppur in posizione arretrata, può avere un ruolo centrale nella manovra. Solo una prova, dettata più dalla necessità che da altri fattori: del resto offerte non ne sono arrivate, troppi i 7 milioni di stipendio che l’ex Tottenham percepisce.

La carriera è fatta di momenti favorevoli e altri meno, bisogna sempre avere carattere per uscirne bene. Abbiamo lavorato sulla nuova posizione di play, nella zona dove gioca Brozovic: mi aspetto grandi risposte da lui già da domani“, ha dichiarato Conte in conferenza stampa. Sarà una rinascita o l’addio definitivo? Adesso sarà il campo, l’unico giudice imparziale, a dare la sua risposta.