fbpx

Infortunati Milan, la situazione degli indisponibili: dal rientro di Ibrahimovic ai casi di Covid, i tempi di recupero

infortunio ibrahimovic Foto Getty / FRANCESCO PECORARO

Infortunati Milan, la situazione degli indisponibili e i tempi di recupero: Ibrahimovic vicino al rientro, due possibili nuovi stop e la situazione Covid

La situazione degli infortunati del Milan rischia di diventare un problema ben più grave della prima sconfitta stagionale. Dopo il ko contro la Juventus, dal quale i rossoneri sono comunque usciti a testa alta, sono proprio le assenze a preoccupare Stefano Pioli. Contro i bianconeri si è visto Calabria adattato da terzino a mediano, praticamente l’intero attacco di riserva ad eccezione di Calhanoglu e un conseguente impoverimento della panchina: proprio i cambi, di maggior qualità e freschezza, hanno permesso ai bianconeri di avere la meglio nella ripresa con buona pace dei giovani Maldini, Kalulu e Colombo (3 primavera) fatti entrare dal Milan. Visti i tanti impegni ravvicinati fra Campionato, Coppa Italia ed Europa League, letteralmente una gara ogni tre giorni fino a febbraio, la situazione rischia di farsi alquanto spinosa per il Milan che non intende perdere la leadership del campionato: uno o più passi falsi potrebbero costare grosso visto che attualmente ci sono 7 squadre nello spazio di 9 punti, 3 delle quali hanno per altro una partita in meno. Proviamo a fare chiarezza sulle tempistiche degli eventuali rientri.

Infortunati Milan: Ibrahimovic quasi pronto al rientro, ma salta il Torino

Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images

Il recupero più atteso è senza dubbio quello di Zlatan Ibrahimovic. Il Milan ha dovuto fare di necessità virtù viste le lunghe assenze dello svedese: prima il Covid, poi l’infortunio al bicipite femorale, adesso quello al polpaccio. Niente più Ibra-dipendenza, ma averlo al centro dell’attacco garantisce pericolosità e leadership che a volte sono mancate nelle partite più delicate (Genoa, Parma, Juventus per citarne alcune). Lo svedese è quasi del tutto recuperato, quest’oggi ha svolto una parte dell’allenamento in gruppo con i compagni, ma in conferenza stampa Pioli si è dimostrato dubbioso sul suo impiego contro il Torino. Possibile che gli venga risparmiata anche la fatica di Coppa Italia, per poi rivederlo subito titolare lunedì 18 contro il Cagliari.

Infortunati Milan: due recuperi vicini, ma anche due stop probabili

Foto Getty / Emilio Andreoli

Nella situazione relativa ai lungodegenti, arrivano due notizie positive. Bennacer e Saelemaekers sono sulla via del recupero. Secondo quanto dichiarato da Stefano Pioli, entrambi dovrebbero essere disponibili per la partita contro il Cagliari. Due ritorni importanti in due reparti in totale emergenza, specialmente in attacco. Per due recuperi quasi completi, potrebbero esserci due nuovi stop. Il primo è proprio in zona offensiva: Hakan Calhanoglu difficilmente scenderà in campo contro il Torino. Il trequartista turco ha accusato un problema alla caviglia nel finale della gara contro la Juventus e dovrà osservare qualche giorno di riposo nonostante le tempestive cure delle ultime ore. L’altro forfait potrebbe arrivare dalla difesa: dopo un lungo stop, Simon Kjaer è tornato giocando due gare di grande intensità contro Benevento e Juventus, uscendo affaticato da entrambe. Possibile un turno di riposo per evitare guai ulteriori. Sempre in difesa l’assenza di Matteo Gabbia, che ne avrà per circa un mese, lascia spazio al giovane Kalulu.

Infortunati Milan: la situazione Coronavirus

Foto Getty / Marco Luzzani

Come se non bastassero i problemi di natura muscolare, ci si è messo di mezzo anche il Coronavirus. Alla vigilia della sfida contro la Juventus, i rossoneri hanno perso Ante Rebic e Rade Krunic, entrambi risultati positivi al Covid. La loro situazione è ovviamente in divenire e legata a doppio filo a tutto l’iter riguardante positività e tamponi. I due calciatori otterranno il via libera per tornare a giocare solo una volta negativi. Generalmente la positività nei calciatori, quantomeno nelle forme più lievi, ha costituito uno stop di almeno due settimane. Rebic e Krunic salteranno sicuramente la sfida contro il Torino e probabilmente quella contro il Cagliari di lunedì 18 gennaio, ma potrebbero essere a disposizione per la sfida contro l’Atalanta del 23 gennaio.