fbpx

Felipe Melo, nuova stoccata a Chiellini: “non ha etica nè trofei internazionali. Cosa non rifarei? Offrigli una cena”

Foto Getty /Valerio Pennicino

Felipe Melo torna a pungere Giorgio Chiellini: il centrocampista brasiliano parla della mancanza di etica del difensore della Juventus

“Felipe Melo è il peggio del peggio. Non sopporto gli irrispettosi, quelli che vogliono essere sempre il contrario degli altri. Con lui si rischiava sempre la rissa. Lo dissi anche ai dirigenti: è una mela marcia”. Dichiarazioni forti quelle che, tempo fa, Giorgio Chiellini aveva riportato nel suo libro autobiografico “Io, Giorgio”. Parole che avevano fatto molto scalpore in quanto prendevano di mira Felipe Melo, un ex compagno, per questioni di spogliatoio che, come si dice in questi casi, non dovrebbero mai uscire da esso. Giudizio simile per Mario Balotelli, con riferimento questa volta all’esperienza in nazionale. I due avevano risposto a tempo debito e se con Balotelli le cose si erano chiarite, con Felipe Melo un po’ di veleno sembra essere rimasto.

Il centrocampista brasiliano, intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’, ha rifilato nuove stoccate all’ex compagno ai tempi della Juventus: “Chiellini non riesce ad avere continuità nelle partite perché si fa male sempre. Nel calcio quello che succede negli spogliatoi rimane lì. I suoi compagni, in Nazionale e nel club, devono avere paura di lui perché se ha parlato di uno che ha giocato in nazionale con lui (Balotelli, ndr), magari domani potrebbe farlo con qualcuno che condivide il campo con lui oggi. In Brasile noi la chiamiamo etica e se lui non la ha è un problema suo. Io ne ho di etica e quindi non parlo male di lui. Anzi, faccio il tifo per lui, spero vinca un trofeo internazionale così magari è più felice nella sua carriera. Cosa non rifarei? Offrire una cena a Chiellini“.