fbpx

Crisi di Governo, Quagliariello (Cambiamo): “Centro/Destra non doveva spingere per elezioni ma per governo di unità nazionale”

Parlamento italiano

Quagliariello (Cambiamo): “Attualmente il governo Conte è l’unico possibile. Con il suo ascendente sul M5S Conte può bloccare qualunque altra ipotesi. Centrodestra non doveva spingere per elezioni ma per governo di unità nazionale”

Gaetano Quagliariello, senatore di Idea – Cambiamo, è stato ospite del programma “L’imprenditore e gli altri” condotto dal fondatore dell’Università Niccolò Cusano Stefano Bandecchi su Cusano Italia Tv (canale 264 dtt).

Sulla crisi di governo. “Penso che attualmente l’unico governo possibile sia un governo Conte, anche perchè lui ha un grande ascendente sul gruppo del M5S -ha affermato Quagliariello-. Proprio per questo motivo, se facesse valere questo ascendente, potrebbe rendere impossibile la formazione di qualunque altro governo. Credo che il centrodestra abbia fatto un errore a dire: elezioni o morte, perché così non hanno fatto altro che rendere il governo Conte l’unica alternativa. Sarebbe stato più saggio spingere per un governo di unità nazionale. Il nostro gruppo voterà un governo solo se sarà un governo nuovo e di salute pubblica, che avrà un appello alla salvezza nazionale, se sarà aperto a tutti ed avrà obiettivi precisi. Se invece si farà il Conte ter e il governo dirà: facciamo delle riforme precise e approviamo il Recovery, noi potremo partecipare a quelle riforme e alla gestione del Recovery, ma senza entrare nella maggioranza politica. Nei prossimi mesi l’Italia non si può permettere le elezioni, con una campagna vaccinale da portare avanti ed un Recovery plan da approvare. Credo che Mattarella farà consultazioni velocissime, che si concluderanno al massimo giovedì mattina e poi prenderà una decisione. Sarà molto importante quello che i partiti diranno a Mattarella”.