fbpx

Coronavirus a Reggio Calabria, Sportello del Consumatore: “mancata tempestività dell’Asp su tamponi e assistenza domiciliare”

asp reggio calabria Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Questo rallentamento determinerebbe secondo l’ente “da un lato un aggravio di lavoro per il SUEMM 118 e dall’altro, purtroppo, un ricorso al Pronto Soccorso del GOM di Reggio Calabria”

Qualche giorno fa la denuncia di un cittadino, oggi il comunicato dello Sportello del Consumatore. Per combattere il Coronavirus a Reggio Calabria è necessario il funzionamento perfetto del sistema di prevenzione, tracciamento e assistenza dei positivi. Di seguito il comunicato dell’Ente secondo cui ci sarebbe all’Asp mancanza di tempestività:

“Si susseguono le segnalazioni al nostro sportello di malfunzionamento nel sistema di intervento sui Covid positivi da parte dell’ASP di Reggio Calabria. Molti cittadini che, malauguratamente, hanno contratto il virus, lamentano la mancata tempestività sia per i tamponi, che vengono fatti dalle USCA e poi processati dall’ASP, che, cosa ancor più grave, nella indicazione del protocollo di cure da fare a casa.
Questo determina da un lato un aggravio di lavoro per il SUEMM 118 e dall’altro, purtroppo, un ricorso al Pronto Soccorso del GOM anche per casi in cui una adeguata assistenza domiciliare potrebbe evitare l’ingolfamento del presidio ospedaliero.
Per non parlare poi dei casi, purtroppo non nuovi alle cronache di questi mesi, di cittadini che passano da casa alla terapia intensiva proprio per il mancato tempestivo intervento. Una situazione dunque cui occorre porre rimedio al più presto, con un maggior coordinamento da parte della Direzione Sanitaria dell’ASP, che deve “correggere il tiro” ed assicurare a tutti l’assistenza dovuta”.