fbpx

Coronavirus, oggi al GOM di Reggio Calabria morto uomo di 87 anni con gravi malattie pregresse. Stabile il numero dei ricoverati, è ampiamente nello “scenario 1” senza criticità per l’ospedale

Coronavirus, oggi al GOM di Reggio Calabria i soggetti sottoposti allo screening per CoViD-19 sono stati 229. Di questi, 7 sono risultati positivi al test

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che, nelle ultime ultime ventiquattro ore, si è registrato un decesso. Si tratta di un uomo di 87 anni, affetto da patologie concomitanti all’infezione da COVID-19. La Direzione porge le più sentite condoglianze ai suoi familiari a nome di tutto l’Ospedale. Nella giornata di oggi, i soggetti sottoposti allo screening per CoViD-19 sono stati 229. Di questi, 7 sono risultati positivi al test. In seguito a 4 ricoveri, 4 dimissioni e un trasferimento dalla Terapia Intensiva ai reparti, sono 87 i pazienti positivi al CoViD-19 ricoverati in Ospedale: 33 sono in degenza ordinaria nell’Unità Operativa di Malattie Infettive, 28 in Pneumologia, 18 in Medicina d’urgenza e 8 in Terapia Intensiva. I pazienti finora accolti dal G.O.M. sono 636 (di questi, 6 hanno avuto un doppio ricovero per un totale di 642 ricoveri). I pazienti deceduti sono 148. I pazienti clinicamente guariti sono 332. I pazienti trasferiti ad altro ospedale sono 67.

La Direzione Aziendale del G.O.M. continua a raccomandare il rispetto delle misure di prevenzione del contagio, in particolare si ricorda di rispettare la distanza interpersonale nonché di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti.
Per informazioni o in caso di sintomi sospetti contattare il numero Verde 1500 ministeriale e il numero Verde 800 76 76 76 della Regione Calabria.

Coronavirus, in Calabria l’indice Rt scende da 1.14 a 1.05: la situazione migliora. UFFICIALE un’altra settimana in arancione, poi scatterà la zona gialla [DATI]

Coronavirus, i dati del monitoraggio ISS: la Calabria è la 2ª Regione d’Italia per la più bassa incidenza del virus. Male invece la Sicilia