fbpx

Calciomercato Reggina, tra nomi nuovi in entrata e possibili partenti: il punto sulla rosa

Taibi calciomercato

Ormai entrato nel vivo, il calciomercato della Reggina si arricchisce di nuovi nomi in entrata e di sorprese in uscita: il punto generale sulla rosa

Altri nomi nuovi in entrata, altrettanto nuovi (con annesse sorprese) in uscita. E’ il calciomercato. Anzi, in questo caso, è il calciomercato della Reggina. Solo un’operazione per ora ufficializzata, quella dell’addio di Peli, ma altre in procinto di concludersi, in un senso o nell’altro. Il club amaranto ha voglia e fretta di sfoltire l’organico, con quegli elementi in esubero e non predisposti al gioco di Baroni, ma anche di inserire i nuovi calciatori utili a dare le alternative giuste in determinati ruoli e a smettere di far rimpiangere i “finali beffa e maledetti”.

Per questo, le scelte sono sempre quelle: portiere, difensore, centrocampista, esterno, attaccante. Uno per ruolo, con il punto interrogativo sul difensore (potrebbe anche non arrivare nessuno se non esce nessuno) e su esterni e attaccanti, che potrebbero anche essere più di uno considerando le uscite. Di seguito la rosa aggiornata, che abbiamo voluto personalizzare giocando coi colori tanto cari all’attuale DPCM: in rosso i calciatori in uscita, in arancione quelli in bilico. A seguire, tutti gli scenari ruolo per ruolo.

PORTIERI

Plizzari (2021, prestito) – Under
Guarna (2022)
Farroni (2022) – Under

DIFENSORI

Cionek (2023)
Loiacono (2022)
Rossi (2022)
Gasparetto (2022)
Stavropoulos (2022) – Under
Delprato (2021, prestito) – Under

ESTERNI

Di Chiara (2022, prestito biennale)
Liotti (2022)
Rolando (2022)
Situm (2023)

CENTROCAMPISTI

Crisetig (2022)
Faty (2023)
Bianchi (2021)
De Rose (2022)
Bellomo (2022)
Folorunsho (2021, prestito) – Under
Marcucci (2023) – Under
Mastour (2022) – Under
Rivas (2021, prestito con diritto di riscatto e controriscatto) – Under

ATTACCANTI

Lafferty (2022)
Menez (2023)
Denis (2022)
Vasic (2023)
Charpentier (2021, in prestito secco) – Under

LEGENDA
In ROSSO i calciatori in uscita
In ARANCIONE i calciatori in bilico
Tra parentesi la scadenza di contratto
TOTALE: 27 calciatori tesserati

PORTIERE E DIFESA

Restano sempre caldi i nomi circolati negli ultimi giorni, ma a prescindere da chi si andrà a scegliere sembra chiara la linea: si interverrà con un esperto che farà il primo. La discussione è più che altro su Guarna e Plizzari: va via solo uno, entrambi o nessuno dei due? Il primo ha rinnovato nei mesi scorsi ma da titolare ha dimostrato di non dare le giuste garanzie, potrebbe rimanere da secondo, come d’altronde ha fatto finora facendo capire di non avere alcun problema a ricoprire il ruolo. Sul secondo la decisione spetta al Milan: se vuole farlo giocare con continuità difficilmente lo terrà, se non vuole ricoprirlo di troppe pressioni – facendogli ritrovare la tranquillità perduta – potrebbe invece decidere di lasciarlo a Reggio Calabria.

Piena conferma sui difensori eccetto i punti interrogativi su Rossi e Gasparetto. Su quest’ultimo la situazione è tutta da decifrare. Il calciatore è finito ultimo nelle gerarchie di Baroni, anche perché paga una diversa “impostazione” tecnica, fisica e tattica nella difesa a 4. Allo stesso modo le richieste non mancano. Tuttavia è bene ribadire, alla luce delle voci che lo vorrebbero in uscita, che il calciatore – per bocca del suo entourage – non ha ancora ricevuto alcuna chiamata dalla Reggina riguardo una possibile cessione e quindi non si può dare in uscita al momento. Valutazioni simili su Rossi, che paga però un girone d’andata (fino all’infortunio) che lo ha visto incappare in più di qualche errore. Se almeno uno di loro due va via, possibili innesto importante nella retroguardia, altrimenti non è detto che si intervenga.

CENTROCAMPO ED ESTERNI

E’ una zona in cui si interverrà con logica e andando a cambiare un po’ gli elementi da un punto di vista non solo tecnico ma tattico. Nella zona nevralgica, piena conferma per Crisetig e Folorunsho, e mettiamoci pure Bianchi. Si cerca almeno un’alternativa fresca, giovane, adatta alla B e capace di giocare in più ruoli. Molto vicino Brlek, ma – come scritto questa mattina in esclusiva – c’è stata una frenata e le parti sono adesso più lontane. Sempre tante le richieste in Serie C per De Rose, così come per Mastour e Marcucci, per cui si cerca però una sistemazione in prestito: sul primo il Carpi è in pole, come affermato dal suo procuratore ai nostri microfoni.

Sugli esterni, si cercano almeno tre calciatori per ruolo, considerando i due terzini e i due esterni offensivi. Sulla sinistra, a Di Chiara e Liotti – che ha diverse richieste ma andrà via solo in caso di offerta importante – si aggiungerà presto in prestito dal Genoa il romeno classe ’99 Micovschi, dalle caratteristiche diverse dai primi due e in grado anche di occupare il ruolo di seconda punta. Sulla destra, conferme per Delprato e Situm, mentre Rolando sembrerebbe destinato a partire. Non è escluso a questo punto che si possa andare su un altro esterno, ma non sono da dimenticare Rivas e Menez, che potrebbero eventualmente occupare quel ruolo.

ATTACCO

Conferme per Rivas, Menez, Charpentier e Denis, ormai fuori dai piani Lafferty e Vasic. Su Bellomo, già espresse delle riflessioni in altra pagina. Arriverà sicuramente un centravanti forte e di categoria, a cui potrebbe aggiungersene un altro con caratteristiche un po’ diverse, magari adattabile sulla trequarti o sull’esterno. Durato meno di un amen il rumors su Ceravolo, resta forte il gradimento del club nei confronti di Marco Tumminello, su cui però “balla” l’incognita infortuni. Nomi nuovi sono poi usciti nelle ultime ore, come scritto da calciomercato.com: si tratta di Sebastiano Esposito, di proprietà dell’Inter ma in uscita dalla Spal; di Darian Males, anch’egli nerazzurro ma in prestito al Genoa, in cui è finito ai margini della rosa; di Giuseppe Caso, classe ’98 del Genoa. Quattro profili, tutti giovani, che arriverebbero soltanto in prestito secco. E’ un indizio sul tipo di curriculum su cui la società si starebbe orientando, sia a livello tecnico, sia a livello tattico, sia a livello anagrafico.