fbpx

Barcellona in crisi nera, oltre 1 miliardo di debiti: vorrebbe rinnovare Messi ma deve tagliare 192 milioni di stipendi

Foto Getty / Eric Alonso

Barcellona in crisi economica, oltre 1 miliardo di debiti verso i club di tutta Europa: dovrebbe tagliare 192 milioni di stipendi, ma vuole rinnovare Messi

La pandemia di Coronavirus ha messo il Barcellona alle strette. I problemi economici del club catalano si sono acuiti al punto da diventare a dir poco insostenibil. Attualmente, secondo quanto riportano i media spagnoli che hanno avuto accesso alla memoria economic adel club, i catalani hanno maturato un debito di 1.173milioni di euro. Di questa cifra, 730 sono definiti a breve termine, i restanti 443 a lungo termine. Alla voce capitale circolante netto si registra un passivo di 602 milioni di euro.

La Liga ha imposto al Barcellona un netto taglio al monte stipendi, crica 192 milioni di euro da eliminare per evitare un vero e proprio tracollo economico visto che gli ingaggi coprono il 74% del fatturato del club. Cifra che, se non dovesse essere tagliata in questa stagione, passerà alla prossima. A tal proposito però, i catalani vorrebbero offrire un ricco rinnovo a Lionel Messi per evitare di perderlo a zero, dovendo però chiedere un prestito, stando a quanto riporta ‘Deportes Cuatro’.

La situazione economica del Barcellona è a dir poco disastrosa: il club daeve pagare 196 milioni (126 milioni a breve termine) a club distribuiti in un tutta Europa, mentre ne devono incassare 85 (58 in tempi rapidi). I blaugrana devono pagare 70 milioni di euro al Liverpool per Coutinho, 48 milioni all’Ajax nell’affare De Jong, 21 milioni al Gremio per Arthur (ceduto alla Juventus), 20 milioni al Valencia per Neto, 20 milioni al Bordeaux per Malcom (spedito allo Zenit), 10 milioni all’Atletico Madrid per Griezmann e 20 milioni allo Sporting Braga per Trincao.