fbpx

Australian Open, retroscena sul forfait di Roger Federer: la rinuncia è dovuta alla famiglia

Foto Getty / Ashley Vlotman

Andre Sa svela un retroscena sul forfait di Roger Federer dagli Australian Open: la motivazione sarebbe riconducibile alla sua famiglia

Lo scorso 28 dicembre Roger Federer ha annunciato il suo forfait dagli Australian Open, primo torneo Slam del 2021 slittato al mese di febbraio a causa della pandemia di Coronavirus. Le ragioni della sua rinuncia sembravano da attribuire ai tempi di recupero dall’operazione al ginocchio, più lunghi del previsto, ma la realtà dei fatti sarebbe un’altra. Secondo da Andre Sa, ex tennista brasiliano che ora gestisce le pubbliche relazioni tra i giocatori e lo Slam australiano, le motivazioni sarebbero da ricondurre alla lontananza dalla famiglia.

Roger aveva due alternative: venire in Australia con l’intera famiglia e trascorrere il periodo di quarantena di 14 giorni, oppure venire da solo. – spiega Sa – Nel primo caso, però, Mirka e i bambini non sarebbero potuti uscire dalla stanza, a differenza sua, che avrebbe potuto allenarsi come previsto dal protocollo. Nel secondo caso, invece, avrebbe dovuto trascorrere oltre un mese lontano dalla famiglia. ‘Amico, ho 39 anni, quattro bambini e 20 titoli del Grand Slam. Non sono più in quel periodo in cui posso abbandonare la mia famiglia per cinque settimane’, mi ha spiegato Roger, chiarendo quindi che la priorità in questo momento per lui è quella degli affetti“.