fbpx

ATP Antalya, l’Italia inizia col piede giusto: Berrettini liquida Kirkin, Fognini ok al tie-break contro Vrbensky

Photo by Daniel Pockett/Getty Images

Esordio positivo per i tennisti italiani nell’ATP di Antaly: Berrettini supera Kirkin con tanto di bagel, a Fognini serve il tie-break contro Vrbensky

Il 2021 del tennis italiano inizia col piede giusto. Due vittorie all’esordio nel tabellone dell’ATP di Antalya per gli azzurri impegnati nei sedicesimi di finale. Sull’erba turca, il primo a scendere in campo è Matteo Berrettini, numero 10 al mondo, che si sbarazza con semplicità del giocatore di casa Ergi Kirkin, numero 446 al mondo, in tabellone grazie ad una wild card. Berrettini si è imposto in 57 minuti di gioco con il punteggio di 6-0 / 6-4.

Positivo anche l’esordio di Fabio Fognini che, dopo i fastidi alle caviglie e il Coronavirus non vedeva l’ora di tornare in campo e lasciarsi alle spalle operazioni e problemi di salute. Il numero 17 al mondo ha avuto un po’ di difficoltà (com’era prevedibile visto che non giocava da settembre) contro il ceco Michael Vrbensky (311 al mondo), portando comunque a casa l’incontro in 100 minuti di gioco con il punteggio di 6-4 / 7-6 (7-4).