fbpx

Rivolta negli USA, manifestanti pro-Trump assaltano il Parlamento: donna uccisa durante gli scontri [LIVE]

  • Photo by Drew Angerer/Getty Images
    Photo by Drew Angerer/Getty Images
  • Photo by Win McNamee/Getty Images
    Photo by Win McNamee/Getty Images
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Photo by Win McNamee/Getty Images
    Photo by Win McNamee/Getty Images
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Photo by Win McNamee/Getty Images
    Photo by Win McNamee/Getty Images
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Photo by Win McNamee/Getty Images
    Photo by Win McNamee/Getty Images
  • Photo by Win McNamee/Getty Images
    Photo by Win McNamee/Getty Images
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
/

Rivolta USA, manifestanti pro-Trump assaltano il Parlamento: la protesta sfocia in violenza, la polizia passa dai lacrimogeni alle armi da fuoco

Notizie clamorose arrivano dagli Stati Uniti. Camera e Senato hanno dovuto interrompere la certificazione del successo elettorale di Joe Biden, ad un passo dall’essere ufficialmente eletto Presidente USA. Il motivo? Le ferventi proteste dei sostenitori pro Trump, aizzati negli ultimi giorni dal presidente uscente, convinto della presenza di brogli elettorali mirati a favorire la sua sconfitta nelle elezioni dei mesi scorsi. La protesta è però sfocia ben presto in violenza, con i sostenitori trumpiani che hanno addirittura preso d’assalto il Parlamento USA. Dopo che gli appelli mirati alla dispersione della gente sono caduti nel vuoto, i poliziotti sono passati all’uso dei lacrimogeni pur senza riuscire a respingere la folla. I manifestanti hanno dunque fatto irruzione dentro Capitol Hill generando violenti scontri con la polizia, alcuni anche armi alla mano secondo quanto riferisce la CNN. La polizia è stata infatti costretta a difendere i parlamentari con le armi da fuoco. Una donna sarebbe rimasta ferita in gravi condizioni dopo essere stata colpita al petto.

Rivolta negli USA: il bilancio si aggrava, 4 morti negli scontri. Trump rischia la rimozione [FOTO]

Assalto Parlamento USA, i Simpson avevano previsto tutto? Sui social diventano virali le immagini dell’attacco [GALLERY]

Rivolta USA, gli aggiornamenti LIVE:

00:48 – La presidente Nancy Pelosi: “la seduta riprenderà nella notte”.

00:20 –Queste sono le cose che succedono quanto una vittoria elettorale a valanga è brutalmente strappata a patrioti trattati ingiustamente per molto tempo. Andate a casa“, l’ultimo messaggio Twitter di Donald Trump

00:10 – Un manifestante di 24 anni è in condizioni critiche: il ragazzo si era arrampicato su un’impalcatura nell’assalto al Congresso ed è caduto da circa 9 metri. Secondo la CNN, si trova attualmente in ospedale e le sue condizioni sono gravissime

00:00 – Scatta il coprifuoco a Washington. Intanto le schede elettorali sono state messe in sicurezza. Anche Capitol Hill è nuovamente al sicuro

23:50 – Secondo i media americani, la donna colpita al petto da un proiettile durante gli scontri sarebbe morta poche ore dopo. Lo sparo sarebbe partito dalle forze di polizia

23:40 – Secondo quanto riportato dai media americani, 13 persone sono state arrestate durante le proteste al Congresso. Le autorità hanno recuperato almeno 5 armi da fuoco.

23:30 –Mi unisco al Presidente eletto Joe Biden nel chiedere che l’assalto a Capitol Hill e ai funzonari pubblici della nostra nazione finisca. E, come ha detto lui, ‘si permetta che l’opera della democrazia vada avanti”“, il messaggio di Kamala Harris su Twitter

23:20 – Un gruppo di manifestanti all’assalto di Capitol Hill si è accanito sulle postazioni dei giornalisti: distrutte telecamere e materiale tecnico usato per la diretta della seduta del Congresso

23:00 –Seguo con grande preoccupazione quanto sta accadendo a Washington. La violenza è incompatibile con l’esercizio dei diritti politici e delle libertà democratiche. Confido nella solidità e nella forza delle Istituzioni degli Stati Uniti“. Lo scrive su Twitter il premier italiano Giuseppe Conte. Gli fa eco Di Maio: “Quanto sta accadendo a Washington in queste ore è gravissimo. Un vero e proprio sfregio alla democrazia, un attacco alle libertà del popolo statunitense. Condanniamo con forza ogni forma di violenza, nell’auspicio che ci sia quanto prima un passaggio di poteri ordinato e pacifico“.

22:50 – Fra i manifestanti spunta anche Batman, ma la protesta non si placa

22:40 –Le parole di un presidente contano. Possono ispirare o possono incitare“. Sono le prime dichiarazioni di Joe Biden che ha invitato Trump ad esporsi con forza per far tornare tranquilla la situazione. “Questa non è una protesta, è un’insurrezione. Le scese di caos non riflettono l’America. La nostra democrazia è sotto un assalto e una minaccia senza precedenti. L’America è molto meglio di quella che stiamo vedendo oggi“.

22:30Donald Trump invita i suoi sostenitori a fermarsi. Attraverso un video pubblicato sui social, il Presidente USA uscente, pur sottolineando la natural ‘fraudolenta’ delle elezioni e continuando a battere la strada dei brogli elettorali, ha chiesto ai manifestanti di far cessare la violenza. Il video è stato successivamente rimosso da Facebook poichè, fra le righe, incitava alla violenza.

22:10 – Scontri violenti con la polizia costretta ad usare anche le armi. Negli scontri a fuoco ferita una donna, è in gravi condizioni dopo aver aver ricevuto un colpo al petto

22:00 – Donald Trump attacca Mike Pence su Twitter: “Mike Pence non ha avuto il coraggio di fare quello che sarebbe stato necessario per proteggere il Paese e la costituzione, dando agli stati la possibilità di ratificare correttamente i voti. Gli Usa chiedono la verità“.

21:50 – Secret Service e Swat Team dell’Fbi armati sono stati dispiegati al Congresso

21:40 – Kamala Harris, vicepresidente USA della gestione Biden, è ancora nel Parlameno in lockdown

21:30 – Mike Pence, vicepresidente USA in carica, è stato scortato fuori dal Parlamento

21:20 – Un sostenitore di Trump è riuscito a sedersi sullo scranno di Mike Pence, vicepresidente USA

21:10 – La polizia non è riuscita a dispedere i manifestanti con i lacrimogeni, i sostenitori di Trump hanno fatto irruzione

21:00 –  La protesta dei manifestanti pro-Trump diventa violenta: preso d’assalto il Parlamento americano