fbpx

Asia Argento shock, spunta una nuova violenza: “il regista Rob Cohen mi ha drogata e stuprata”

Photo by Kevin Winter/Getty Images.

Asia Argento denuncia una nuova violenza sessuale subita diversi anni fa: pesanti accuse rivolte nel suo nuovo libro verso il regista Rob Cohen

A pochi giorni dall’uscita del suo libro autobiografico ‘Anatomia di un cuore selvaggio’, Asia Argento è tornata a far discutere con alcune dichiarazioni shock. L’attrice romana ha denunciato una nuova violenza sessuale subita, dopo le accuse lanciate negli scorsi anni ad Harvey Weinstein, caelebre produttore hollywoodiano condannato per diverse violenze sessuali a 23 anni di carcere.

Questa volta Asia Argento ha rivolto le sue accuse verso un altro volto noto del cinema americano, Rob Cohen, regista di film quali ‘Fast and Furious‘, ‘La mummia – La tomba dell’Imperatore Dragone‘ e ‘xXx‘ nel quale lavorò proprio con Asia Argento. Ai microfoni di ‘Verissimo’, Asia Argento ha dichiarato di essere stata drogata e stuprata: “non l’ho denunciato perché non avevo capito cosa fosse successo. L’ho scoperto dopo parlando con un mio amico che mi ha aperto gli occhi su quella sostanz. Non so che cosa porti un uomo a voler andare a letto sostanzialmente con un cadavere. Non volevo raccontarlo per non alzare un nuovo polverone, però altre due donne hanno parlato contro di lui, tra cui sua figlia, e allora l’ho fatto”.