fbpx

Zona falcata a Messina, Amata (Fdi): “il progetto c’è, non possiamo rischiare di perdere fondi straordinari”

Amata (Fdi): “da anni si continua a cincischiare tra competenze e controversie, tra fughe in avanti e centinaia di passi indietro, mentre la Zona Falcata di Messina rimane nel pantano del nulla di fatto”

“Da anni si continua a cincischiare tra competenze e controversie, tra fughe in avanti e centinaia di passi indietro, mentre la Zona Falcata di Messina rimane nel pantano del nulla di fatto. Ne ho discusso con il Presidente della Regione, Nello Musumeci, che condivide l’esigenza di dare uno sprint urgente alla riqualificazione dell’intera area”. Così Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia all’Assemblea regionale siciliana. “In questo particolare momento storico – aggiunge Amata – i fondi a disposizione di progetti per il recupero e la valorizzazione delle aree urbane sono numerosi e non possiamo rischiare di perdere tali opportunità. Pertanto, al netto di patti e piani condivisi da enti e istituzioni che stanno lavorando alacremente in questa direzione, esiste un Piano che nel 2020 avrebbe già dovuto vedere la sua ultimazione e che fu presentato, a seguito di una vincente gara d’idee, al tempo in cui insieme all’avvocato Scoglio – che ne fu il promotore- sedevo in giunta comunale. Una vera e propria visione di città, che considera la vocazione turistica di Messina, propone la creazione di distretti artistici, di cultura e sostenibilità, in chiave assolutamente green. Questo senza dimenticare gli aspetti sociali e l’esigenza di creare poli destinati alle frange che vivono fragilità. Un’esperienza messa nero su bianco grazie anche agli spunti e la competenza di grandi architetti e progettisti di fama internazionale. Al termine dell’esperienza amministrativa, chi è venuto dopo di noi ha rimesso tutto in un cassetto, congelando ogni cosa, per ragioni ideologiche. Oggi è tempo di riprendere quel progetto valoroso e attuarlo. Senza indugi ulteriori”. Amata da sempre è sostenitrice dell’esigenza di valorizzare il waterfront, posizione palesata anche in occasione delle visite del presidente Giorgia Meloni a Messina, dove si sono sempre soffermate sulla zona in questione. “Ho fortemente voluto, sin dal mio ingresso in Fratelli d’Italia – conclude la parlamentare messinese – mostrare il potenziale della nostra terra, condividendo con la nostra leader l’intenzione di portare avanti un’istanza fondamentale: la riqualificazione di una fascia che è potenzialmente il centro nevralgico di una rinascita per l’intera Sicilia, di cui Messina è porta preziosa. Da parte del Presidente Musumeci ho ricevuto non solo grande attenzione ma anche comprensione dell’urgenza di invertire la rotta che ha portato all’immobilismo di questi ultimi anni”.