Categoria: CALABRIANEWSSPORT

Volley, la Tonno Callipo domani va a Verona per l’ultima del 2020: la presentazione del match

Ultima del 2020 per la Tonno Callipo Vibo Valentia, che domani (fischio d’inizio ore 18) va a Verona: la presentazione del match, le curiosità, gli ex, le probabili formazioni e le parole di Cester

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia chiude il 2020 viaggiando alla volta di Verona: all’AGSM Forum andrà in scena domani lunedì 28 dicembre (ore 18.00, diretta www.elevensports.it) il match contro la formazione scaligera, terz’ultima a 13 punti in compagnia di Ravenna. La squadra calabrese arriva al posticipo della 5a giornata di ritorno della Superlega dopo tre vittorie di fila ottenute in trasferta contro Modena e in casa contro Cisterna e Padova ed occupa sempre il terzo posto in classifica con 28 punti. La formazione veneta, invece, si presenta a questa sfida con ben tre stop consecutivi alle spalle, ultimo quello del recupero giocato mercoledì a Modena, finito 3-1 per gli emiliani.

Coach Baldovin ha catechizzato a dovere la sua squadra, impegnata giornalmente in sedute tecnico-tattiche in palestra anche nel periodo natalizio: ultimo allenamento sul taraflex del PalaMaiata questa mattina prima di mettersi in viaggio per raggiungere la città di Giulietta e Romeo. Sulla falsariga delle ultime due partite contro squadre impelagate nella bassa classifica, ovvero Cisterna e Padova, il leit motiv non può che essere il solito: mantenere sempre alta la concentrazione e soprattutto non sottovalutare l’avversario di turno che sarà desideroso di far punti per migliorare il proprio piazzamento in graduatoria in modo da allontanarsi dalla zona minata.

La Tonno Callipo, dal canto suo, vuole continuare a crescere e soprattutto non vuole vanificare i risultati conquistati fino ad oggi: otto gare alla fine della stagione regolare raccontano di un campionato che si avvia all’epilogo finale e in cui i punti iniziano a pesare di più. Ecco quindi che, in casa giallorossa, non bisogna lasciare nulla di intentato cercando di ottenere il massimo in ogni gara come, d’altronde, Cester e compagni hanno sempre fatto in questa stagione.

Momento poco fortunato per l’NBV Verona spesso condizionata e fermata dal Covid tanto che, in questo mese di dicembre, ha già disputato 5 incontri tra cui tre recuperi. Da questi match è uscita vittoriosa soltanto lo scorso 9 dicembre imponendosi 3-0 a Ravenna. Per il resto il resoconto è di quattro sconfitte con Trentino (2-3) e Piacenza in casa (1-3) e con Perugia (3-1) e Modena (3-1) in trasferta. Quella contro la squadra emiliana è stata l’ultima gara giocata dagli scaligeri lo scorso 23 dicembre.

Un torneo che sembrava iniziare col botto per formazione scaligera specie dopo il sorprendente exploit, alla seconda giornata, a Trento addirittura per 3-0, si è poi rivelata solo un’illusione.

Sulla delicatezza del match in terra veneta mette in guardia l’unico ex di turno, il centrale di Vibo Enrico Cester che chiarisce subito l’obiettivo della Callipo: “Dobbiamo cercare di portare a casa più punti possibili contro un avversario forte che sta giocando una buona pallavolo. Nel corso del torneo Verona ha avuto diverse difficoltà tra giocatori che hanno interrotto il rapporto (Boyer e Kimerov) ed altri alle prese col Covid, ma queste sono le conseguenze di una stagione molto particolare e che ogni Club ha dovuto mettere in conto. Da sottolineare però che ultimamente stanno giocando bene, si affidano molto ai loro giocatori più esperti tra cui i due schiacciatori Kaziyski e Jaeschke”. Un torneo che entra nella sua fase delicata in cui si avverte la stanchezza. “Siamo in palestra dalla prima settimana di luglio, chiaro che – concorda Cester – si inizia a sentire il peso del susseguirsi di tante gare, anzi se così non fosse ci sarebbe qualcosa di strano. La stanchezza fisica unita alla monotonia del Covid, che comporta il ripetersi della solita routine fatta di casa e palestra non è certamente piacevole”. Per finire breve flashback ricordando l’esperienza veronese della scorsa stagione con Cester che individua le differenze principali con quella attuale. “Intanto la posizione in classifica ed il mio rendimento in campo: la passata annata – conclude il centrale giallorosso – ho sempre fatto molta fatica a integrarmi e a giocare al massimo. Meno pressioni e un po’ più di spensieratezza alla fine non guastano, cose che ho fortunatamente trovato quest’anno a Vibo”.

L’AVVERSARIO

Dopo il recupero di mercoledì 23 dicembre perso a Modena, la squadra di coach Stoytchev ha ottenuto finora 4 vittorie (oltre a Trento e Ravenna, le altre due contro Monza e Cisterna in casa, rispettivamente alla terza ed alla settima giornata di andata) e 10 sconfitte. La squadra della città di Giulietta e Romeo ha ancora una gara da recuperare, la terza di ritorno a Monza che si sarebbe dovuta giocare domenica 13 dicembre, rinviata per casi di positività al Covid tra le fila dei brianzoli.

La NRV Verona quest’anno ha dovuto fare a meno, a torneo in corso, dell’opposto Boyer (già dal 12 novembre scorso) e dello schiacciatore Kimerov. Quest’ultimo tesserato il 24 settembre scorso ha rescisso il 22 dicembre, costretto a ritornare in Russia per problemi di salute. Per tamponare queste assenze il 21 novembre è stato ingaggiato Jensen, giovane opposto danese. Per il resto riconfermati capitan Matey Kaziyski sempre più leader, Luca Spirito punto fermo della regia gialloblù, il giovane talento bulgaro Asparuhov in banda, Bonami a proteggere la seconda linea come libero; il centrale francese Aguenier, oltre a Zanotti e Donati. Quattro i volti nuovi: Caneschi nel reparto centrali, quindi il ritorno a casa di due giovani prospetti cresciuti nel settore giovanile veronese, Milan Peslac e l’azzurrino Giulio Magalini. La nuova stagione ha celebrato anche l’atteso ritorno in campo dell’americano Thomas Jaeschke, dopo gli infortuni a ginocchio e spalla che gli hanno impedito di disputare le ultime due stagioni in Italia.

PRECEDENTI

Sono ben 39 i precedenti in totale tra Vibo e Verona ma non tutti di A1. Vediamo nello specifico le competizioni.

PRECEDENTI in Regular Season di A1: 27 (11 vittorie Verona, 16 Tonno Callipo).

PLAY OFF A1: Sono 2 i match di play off nel 2017 ad appannaggio di Verona, sempre vinti per 3-1.

COPPA ITALIA A1: Oltre alla più recente vittoria calabrese 3-0 a Verona del 23 settembre scorso, ce n’è un’altra di Vibo nel 2004 in semifinale vinta sempre 3-0.

SERIE A2: Qui i precedenti sono 6, con 5 vittorie di Verona e una di Vibo.

COPPA ITALIA A2: Due vittorie in finale di Coppa Italia di A2 di Verona, due brutti ricordi per i vibonesi nel 2003 e nel 2007, perdendo sempre per 3-1 con l’allora Marmi Lanza.

GARA DI ANDATA 2020-2021: All’andata è finita 3-2 (25-22, 23-25, 20-25, 25-17, 15-11) per la Callipo con 20 punti di Rossard e 15 di Chinenyeze.

STAGIONE 2019-2020: Nell’ultimo torneo una vittoria per parte: all’andata si impose in casa Vibo per 3-0; al ritorno a Verona vittoria degli scaligeri per 3-1.

ULTIMA VITTORIA DI VIBO A VERONA (stagione 2016-2017) 10a andata, Verona-Vibo 2-3 (23-25, 25-23, 23-25, 25-19, 12-15).

ULTIMA VITTORIA IN CASA VERONA (stagione 2019-2020) 7a ritorno, Verona-Vibo 3-1 (22-25, 25-21, 28-26, 31-29)

CURIOSITÀ: Su 39 incontri ben 10 finiti al tie break, con 8 vittorie di Vibo e 2 di Verona.

Quella di domani sarà la sfida numero quaranta tra le due squadre: tanti sono gli scontri diretti da quando hanno incrociato per la prima volta il loro cammino nel 2001. Era il 1° novembre (si giocò al PalaCorvo di Catanzaro), sesta di campionato della stagione che alla fine portò Vibo alla storica promozione in A1.

I precedenti in A1 tra giallorossi e gialloblù iniziano nel 2004 (anno d’esordio della Callipo nella massima serie). Si registra una vittoria per parte, con coach Ricci per i calabresi che batte il collega Bruno Bagnoli all’andata (3-1) in rimonta dopo aver perso il primo set. Ancora parità con un successo ciascuno nella stagione successiva, mentre nel 2006 enplein Vibo con 3-0 in casa e 3-1 a Verona. Pausa fino al 2008, quando Vibo bissa le vittorie del 2006. All’andata Gulinelli vince (3-2), al ritorno è il subentrante Uriarte a battere (fuori casa, 0-3) i veronesi sempre allenati da Giuliani. La rivincita scaligera è servita l’anno dopo, quando coach Bagnoli supera Uriarte in entrambe le gare. Poi il filotto della Callipo dal 2010: ben 7 vittorie, in cui spiccano tre vittorie (per 3-1) sul campo di Verona, fino alla gara di andata del 2013. Al ritorno è coach Giani ad interrompere lo strapotere giallorosso vincendo per 3-0 a gennaio 2014 in casa della Callipo allenata da Blengini. Ancora pausa, per riprendere poi gli scontri diretti nel 2016: Vibo si impone all’andata in trasferta (2-3) e perde al ritorno in casa (0-3). Sconfitte che per Vibo diventano 7 consecutive fino al 2108, con Verona che pareggia il filotto positivo degli anni prima dei calabresi. Nella scorsa stagione invece un successo per parte.

EX: Enrico Cester (Tonno Callipo) la scorsa stagione, 2019-2020 a Verona.

A CACCIA DI RECORD
In carriera Regular Season: Matey Kaziyski – 27 punti ai 3000 (NBV Verona).
In carriera tutte le competizioni: Edoardo Caneschi – 16 punti ai 700 (NBV Verona); Aboubacar Drame Neto – 2 punti ai 500 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia).

PROBABILI FORMAZIONI

CALLIPO: Saitta-Abouba, Cester-Chinenyeze, Rossard-Defalco, Rizzo (L). All. Baldovin

VERONA: Spirito-Jensen, Aguenier-Caneschi, Jaeschke-Kaziyski, Bonami (L). All: Stoytchev

COME SEGUIRE IL MATCH

La gara sarà trasmessa in diretta streaming sulla piattaforma di Eleven Sports (www.elevensport.it)

Lunedì 28 dicembre 2020, ore 18.00
NBV Verona – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
Diretta Eleven Sports
(Pozzato-Rapisarda) Terzo arbitro: Pettenello
Addetto al Video Check: Fascina Segnapunti: Bassetto