fbpx

Buone Feste 2020, Vigilia di Natale al tempo del Coronavirus: i piatti tipici da Nord a Sud Italia

cibo natale

Buone Feste 2020, Vigilia di Natale al tempo del Coronavirus: la cena prima della massima festa religiosa rappresenta un evento fondamentale per milioni di famiglie italiane

Buone Feste 2020- La cena della Vigilia di Natale rappresenta in Italia, da Nord a Sud, un momento fondamentale per milioni di famiglia anche se quest’anno il momento è caratterizzata dalle norme anti Coronavirus. In Val d’Aosta è tempo di carbonade, fette di carne macerate nel vino rosso; in Piemonte si preparano i ravioli e agnolotti; in Lombardia tagliolini agli scampi o ravioli di pesce. In Friuli Venezia Giulia pasta con le sarde; in Veneto lumache cucinate con vino bianco, aglio, burro, olio; in Emilia Romagna spaghetti alle sarde o al tonno o tortelli di zucca, In Liguria il cappone magro. In Toscana bardiccio e caciucco; nelle Marche ed in Umbria pesce a volontà; in Abruzzo i fidelini alle sarde. In Molise brodetto alla termolese e il timballo di lasagne; a Roma minestra di pesce, pasta e broccoli, spaghetti con alici. A Napoli frittelle di baccalà, baccalà fritto, spaghetti e vongoli, frittura mista di gamberi e calamari. In Calabria minestre di verdure, stoccafisso e carciofi; in Sicilia pasta con sarde e timballi di riso; in Sardegna culungiones de casu. Per quanto riguarda i dolci ricordiamo: panettone, pandoro, struffoli, cartellate, panforte, tronchetto di Natale, nociata, pignoccata, pangiallo, cubaita, sebadas, turdilli o canmnaricoli, scaliddre, pitta ‘mpignata.