Categoria: News Adn

Unicredit: Fabi, ‘Mustier non aveva prospettiva di medio-lungo termine’ (2)

(Adnkronos) – Il passo indietro di Mustier, continua Sileoni, “non è stata una sorpresa: l’amministratore delegato di Unicredit non ha mai brillato per la soddisfazione sulla sua presenza in Italia, ha dato sempre l’impressione di stare alla guida del secondo gruppo bancario italiano senza molto entusiasmo”. Dopo l’opas di Intesa Sanpaolo su Ubi, “il settore bancario non sarà più quello di un tempo, è stato introdotto un meccanismo che ha scompaginato lo status quo dello stesso settore negli ultimi 40 anni”.
Secondo Sileoni però, “il gruppo Intesa è gestito con grande lungimiranza da un amministratore delegato che ha una visione importante del settore, Intesa ha un gruppo dirigente di grande qualità e non so se Unicredit può dire la stessa cosa. Quello che è mancato a Unicredit è stato qualcuno che facesse ragionare in maniera più concreta e responsabile l’amministratore delegato: sono mancati gli anticorpi interni sia per il programma sia per gli aspetti politici”.
Unicredit “si è disimpegnata fortemente rispetto al territorio italiani, riducendo le filiali, ha attuato una fortissima politica di riduzione dei costi, ma con una politica inesistente sui ricavi: Mustier rispetto al gruppo Intesa ha perso una partita decisiva”.