fbpx

Pioli, che romanticone: “se il Milan fosse una donna sarebbe mia moglie, l’amore della mia vita”

Foto Getty / sabattini

Stefano Pioli e la dedica romantica al Milan: se la squadra rossonera fosse una donna, sarebbe come la moglie, l’amore della sua vita

Sarà l’atmosfera delle feste, sarà che il sodalizio con il Milan è, in termini di risultati, il più straordinario della sua carriera, ma Stefano Pioli è letteralmente innamorato dei rossoneri. Il suo è un legame quasi da film. Poco più che un traghettatore all’inizio, già sicuro di essere sostituito a fine stagione da Ralf Rangnick, il tecnico orginario di Parma ha sempre lavorato in silenzio, con il sorriso, adattandosi ad una squadra giovane ma con alto potenziale, ad una stella ingombrante ma luminosa come Ibrahimovic e ad un ambiente che da troppo tempo non viveva le gioie dell’alta classifica. Una vittoria dopo l’altra, mattoncino dopo mattoncino, punto dopo punto: il Milan è ritornato in alto, addirittura primo in classifica e imbattuto. L’entusiasmo è quello delle love story più belle, il merito è anche di Stefano Pioli che in un’intervista a Sky Sport racconta così il suo rapporto con il Milan: “per fortuna non è una favola ma è la realtà. Mi piace molto la musica, è uscita una canzone in questo periodo dei Negramaro ‘Contatto’ e c’è una frase che dice ‘la vita che voglio è tutta qui, gli amici che volevo proprio così’, questo racchiude un po’ il mio momento. Se il Milan fosse una donna sarebbe mia moglie. Sono sposato con mia moglie da 32 anni, è l’amore della mia vita quindi significa che anche il Milan…“.