fbpx

Leao da record, forza del gruppo e reazione d’orgoglio: il Milan batte il Sassuolo, ma l’Inter è ancora a -1!

Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

Sassuolo-Milan termina 1-2: reazione d’orgoglio dei rossoneri che dopo i due pareggi consecutivi ottengono 3 punti importanti grazie ad un Leao da record

Dopo due pareggi consecutivi contro Parma e Genoa, che avevano fatto scattare un importante campanello d’allarme, il Milan aveva bisogno di una vittoria per tranquillizzare l’ambiente e riprendere la splendida marcia che lo vede imbattuto dal post lockdown della scorsa stagione. Missione compiuta, contro una delle squadre più in forma del campionato, il Sassuolo di De Zerbi. Esame complicato per i rossoneri che si presentavano alla sfida senza Ibrahimovic, fermato da un nuovo infortunio, Kjaer, Gabbia e Bennacer ancora out e Rebic che ha accusato un problema al piede alla vigilia del match. Pioli in conferenza stampa ha pungolato Rafael Leao, chiedendo al talento portoghese di incidere maggiormente ed è stato ripagato dopo… il calcio d’inizio.

Rafael Leao ci ha messo appena 6.80 secondi per sbloccare la gara, firmando il gol più veloce della storia della Serie A! Rete che ha dato lo slancio al Milan, dominante per tutto il primo tempo: Calhanoglu si è visto annullare un gol per fuorigioco, il raddoppio è arrivato però poco dopo con Saelemaekers. Rossoneri che hanno poi gestito la gara con una prova difensiva solida e attenta nel respingere gli assalti di un buon Sassuolo sempre pericoloso con Boga e Berardi. Proprio l’attaccante calabrese a 1 minuto dalla fine ha segnato una punizione, deviata dalla barriera, che ha accorciato il risultato sul 2-1, punteggio con il quale si è conclusa la gara. Il Milan resta al comando della classifica a +1 sull’Inter vittoriosa sullo Spezia per 2-1.

RISULTATI SERIE A 13ª GIORNATA

SABATO 19 DICEMBRE 

Ore 15:00

Fiorentina-Verona 1-1 (8′ Veloso rigore, 19′ Vlahovic rigore)

Ore 18:00

Sampdoria-Crotone 3-1 (26′ Damsgaard, 36′ Jankto, 45’+1 Simy, 65′ Quagliarella)

Ore 20:45

Parma-Juventus 0-3 (23′ Kulusevski, 26′ 48′ Cristiano Ronaldo, 86′ Morata)

DOMENICA 20 DICEMBRE

Ore 12:30

Torino-Bologna 1-1 (69′ Verdi, 78′ Soriano)

Ore 15:00

Benevento-Genoa 1-0 (57′ R. Insigne, 88′ Sau rigore)
Cagliari-Udinese 1-1 (27′ Lykogiannis, 57′ Lasagna)
Inter-Spezia 2-1 (51′ Hakimi, 71′ Lukaku, 90’+4 Piccoli)
Sassuolo-Milan 1-2 (1′ Leao, 26′ Saelemaekers, 89′ Berardi)

Ore 18:00

Atalanta-Roma

Ore 20:45

Lazio-Napoli

CLASSIFICA

  1. MILAN 31
  2. INTER 30
  3. JUVENTUS 27
  4. NAPOLI 23
  5. ROMA 24
  6. SASSUOLO 23
  7. VERONA 20
  8. ATALANTA 18
  9. LAZIO 18
  10. SAMPDORIA 17
  11. UDINESE 15
  12. BENEVENTO 15
  13. CAGLIARI 14
  14. BOLOGNA 14
  15. PARMA 12
  16. FIORENTINA 11
  17. SPEZIA 11
  18. TORINO 7
  19. GENOA 7
  20. CROTONE 6

CLASSIFICA MARCATORI

  1. Ronaldo (Juventus) 12 reti
  2. Lukaku (Inter) 11 reti
  3. Ibrahimovic (Milan) 10 reti
  4. Belotti (Torino) 9 reti
  5. Mkhitaryan (Roma) 7 reti
  6. Immobile (Lazio) 7 reti
  7. Berardi (Sassuolo) 6 reti
  8. Soriano (Bologna) 6 reti
  9. Joao Pedro (Cagliari) 6 reti
  10. Lozano (Napoli) 6 reti
  11. Nzola (Spezia) 6 reti
  12. Veretout (Roma) 6 reti
  13. Quagliarella (Sampdoria) 6 reti
  14. Caputo (Sassuolo) 5 reti
  15. Lautaro Martinez (Inter) 5 reti
  16. Simeone (Cagliari) 5 reti

PROSSIMO TURNO SERIE A (14ª GIORNATA)

MARTEDI’ 22 DICEMBRE

ORE 18:30

Crotone-Parma

ORE 20:45

Juventus-Fiorentina

MERCOLEDI’ 23 DICEMBRE

ORE 18:30

Verona-Inter

ORE 20:45

Bologna-Atalanta
Milan-Lazio
Napoli-Torino
Roma-Cagliari
Sampdoria-Sassuolo
Spezia-Genoa
Udinese-Benevento