fbpx

26 Dicembre, Buone Feste e Buon Santo Stefano 2020 al tempo del Coronavirus! Ecco IMMAGINI, VIDEO, FRASI per gli auguri su Facebook e WhatsApp

/

Auguri di Buone Feste e Buon Santo Stefano 2020 al tempo del Coronavirus: ecco tante immagini, video, frasi da condividere con le persone care il 26 Dicembre

Buone Feste 2020- Si festeggia oggi Santo Stefano al tempo del Coronavirus: è una festività cristiana celebrata il 26 dicembre, il giorno dopo il Santo Natale, dalla Chiesa cattolica. In questo giorno si ricorda Stefano quale primo martire del cristianesimo secondo il Nuovo Testamento. Intorno all’anno 36 d.C. fu accusato di blasfemia e condannato alla lapidazione. Uno dei suoi principali inquisitori fu Saulo di Tarso, che poi diventerà San Paolo. Il giorno di Santo Stefano è una festa nazionale in Austria, Città del Vaticano, Croazia, Danimarca, Germania, Irlanda, Italia, Romania, San Marino e Svizzera italiana e Francia. Non sappiamo nulla sull’origine di Stefano, il cui nome fa pensare ad un greco, oppure ad un ebreo educato alla cultura ellenistica.

Buone Feste 2020: un accenno alla vita di Santo Stefano

Sotto i colpi della sassaiola Stefano prega e dice: ”Signore Gesù, accogli il mio spirito”. Quando non riesce più a reggersi in piedi, piega le ginocchia e grida: ”Signore, non imputare loro questo peccato”. Detto questo, esala l’ultimo respiro. I cristiani raccolgono il suo corpo senza vita e gli danno sepoltura. Da quel momento, la storia delle reliquie di Santo Stefano entra nella leggenda, rivendicate come sono da un numero pressoché infinito di nazioni e città. Eppure, non sappiamo nulla sull’origine di Stefano, il cui nome fa pensare ad un greco, oppure ad un ebreo educato alla cultura ellenistica. Ciò di cui abbiamo certezza è la stima che la comunità cristiana ha nei suoi confronti, tanto da indicarlo come primo tra i diaconi. Grazie ai capitoli sesto e settimo degli Atti degli Apostoli, possiamo infatti ricostruire i suoi ultimi anni di vita.

Buone Feste 2020-  Nella gallery in alto varie immagini, sotto frasi video da condividere  su Facebook e WhatsApp per augurare un sereno e felice Santo Stefano al tempo del Coronavirus.

Ecco le FRASI per gli auguri su Facebook e WhatsApp:

  • L’hanno chiamato Santo Stefano perché “giornata degli avanzi” non suonava bene
  • Santo Stefano: giornata mondiale del “se no se butta”
  • Santo Stefano: il giorno dell’anno in cui ti chiedi se proverai mai più la sensazione della fame nella vita
  • La parola più usata a Natale è “auguri”. Quella più usata a Santo Stefano è “dieta”
  • Tra corse, regali, abbuffate di biscotti e panettoni è giunta l’ora del meritato riposo! Buon Santo Stefano
  • Santo Stefano il primo martire della chiesa, un esempio che ci insegna come la forza, l’amore e la fede possano far superare qualsiasi difficoltà interiore ed esteriore
  • Oggi che è il 26 dicembre nel mondo ci sono milioni di persone che festeggiano l’onomastico, ma tu di certo sei la più speciale! Auguri Stefano
  • Le cose più belle della vita non si guardano con gli occhi ma si sentono con il cuore. Un caloroso augurio per questo giorno di Santo Stefano
  • La parola più usata a natale è #auguri. Quella più usata a santo stefano è #dieta
  • 25 dicembre: Santo Natale
    26 dicembre: Santo Stefano
    27 dicembre: Santo Digiuno
  • Santo Stefano il primo martire della chiesa, un esempio per tutti i cristiani in un periodo di crisi e difficoltà ci insegna come la forza, l’amore e la fede possano far superare qualsiasi difficoltà interiore ed esteriore. (Stephen Littleword)
  • Nel martirio di Stefano si riproduce lo stesso confronto tra il bene e il male, tra l’odio e il perdono, tra la mitezza e la violenza, che ha avuto il suo culmine nella Croce di Cristo. La memoria del primo martire viene così, immediatamente, a dissolvere una falsa immagine del Natale: l’immagine fiabesca e sdolcinata, che nel Vangelo non esiste.
    (Papa Francesco)
  • Il martirio di santo Stefano è la ragione per cui oggi preghiamo in modo particolare per i cristiani che subiscono discriminazioni a causa della testimonianza resa a Cristo e al Vangelo. Siamo vicini a questi fratelli e sorelle che, come santo Stefano, vengono accusati ingiustamente e fatti oggetto di violenze di vario tipo. Questo accade specialmente là dove la libertà religiosa non è ancora garantita o non è pienamente realizzata.
    (Papa Francesco)
  • In quei giorni, Stefano, pieno di grazia e di potenza, faceva grandi prodigi e segni tra il popolo. Allora alcuni della sinagoga detta dei Liberti, dei Cirenei, degli Alessandrini e di quelli della Cilìcia e dell’Asia, si alzarono a discutere con Stefano, ma non riuscivano a resistere alla sapienza e allo Spirito con cui egli parlava. E così sollevarono il popolo, gli anziani e gli scribi, gli piombarono addosso, lo catturarono e lo condussero davanti al Sinedrio. Tutti quelli che sedevano nel Sinedrio, [udendo le sue parole,] erano furibondi in cuor loro e digrignavano i denti contro Stefano. Ma egli, pieno di Spirito Santo, fissando il cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio e disse: “Ecco, contemplo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo che sta alla destra di Dio”. Allora, gridando a gran voce, si turarono gli orecchi e si scagliarono tutti insieme contro di lui, lo trascinarono fuori della città e si misero a lapidarlo. E i testimoni deposero i loro mantelli ai piedi di un giovane, chiamato Saulo. E lapidavano Stefano, che pregava e diceva: “Signore Gesù, accogli il mio spirito”. Poi piegò le ginocchia e gridò a gran voce: “Signore, non imputare loro questo peccato”. Detto questo, morì.
    (Atti degli Apostoli)

Ecco i VIDEO per gli auguri su Facebook e WhatsApp: