fbpx

Caso Gregoretti, Salvini a Catania: “Toninelli è stato lì due ore a ripetere non so o non c’era”

Caso Gregoretti, Salvini a Catania: “io mi prendo la responsabilità e la rivendico ogni volta che faccio qualcosa”

“Trenta non era un ministro politico, ha risposto con tranquillità e serenità in base a quello che competeva. Toninelli è stato lì due ore a ripetere non so o non c’era. Non giudico, magari ha ragione lui, ma io mi prendo la responsabilità e la rivendico ogni volta che faccio qualcosa“. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, in conferenza stampa dopo l’udienza preliminare sul caso Gregoretti a Catania.

Caso Gregoretti, Salvini a Catania. L’avvocato Buongiorno: “ho provato tanto imbarazzo per Toninelli”

“Ho provato oggi tanto imbarazzo, anzi tantissimo imbarazzo per Toninelli. Tutto mi aspettavo tranne che sentirmi dire non partecipavo o non ricordo”. E’ quanto ha detto Giulia Bongiorno parlando della deposizione di Danilo Toninelli all’udienza preliminare di oggi. “Ho provato tanto imbarazzo perché io c’ero in quel governo – afferma– ricordo quello che succedeva, io mi ricordo benissimo che i ministri competenti andavano con Conte a discutere con Salvini di queste vicende al Cdm e noi ministri che non eravamo interessati a queste questioni stavamo ore e ore ad aspettare mentre. Il gruppetto era formato da Toninelli e Salvini e Di Maio“. E conclude: “Ho invece apprezzato la Trenta”.