fbpx

Russia, dimezzata la squalifica per doping: la federazione salterà le Olimpiadi 2021 e i Mondiali 2022

Foto Getty / Christopher Jue

Il Tas ha scelto di ridurre la squalifica per doping inflitta alla Russia da 4 a 2 anni: la federazione non prenderà parte a Olimpiadi e Mondiali

Il Tas ha scelto di dimezzare la squalifica per doping proposta dalla WADA nei confronti della Russia da 4 a 2 anni. La federazione è dunque bandita dalle Olimpiadi e dalle Paraolimpiadi del 2021, da quelle invernali del 2022 e dai Mondiali dello stesso anno per violazione delle norme antidoping. Gli atleti non coinvolti nella vicenda potranno presentarsi sotto bandiera neutra. Il gruppo di esperti scientifici del Tas ha stabilito all’unanimità che l’agenzia russa anti-doping Rusada non è conforme al codice mondiale anti-doping (Wadc), dopo lo scandalo dei controlli truccati. “Affinchè la Rusada venga reintegrata deve rispettare e osservare integralmente durante il biennio tutte le indicazioni e pagare i contributi previsti“, si legge nella decisione del Tas.