fbpx

Reggio Calabria, premiati i protagonisti del basket reggino: tutti i vincitori degli Ntc Awards

I 7 premi dell’iniziativa #Ntc Sport Industriers saranno consegnati ai protagonisti del basket reggino nei prossimo giorni

In un momento storico in cui il campo è “per pochi”, #Ntc Sport Industries ha voluto fortemente portare a compimento l’assegnazione dei premi della prima edizione degli #Ntc Awards, il premio del basket reggino per il basket reggino. La commissione composta da 18 giurati provenienti tutti dal mondo della palla a spicchi ha votato per l’assegnazione dei 7 premi istituiti nel ricordo di persone che hanno dato tantissimo alla pallacanestro reggina. L’iniziativa, patrocinata dai comitati regionali del Coni e della Fip, vedrà il suo capitolo finale, le premiazioni, svolgersi nel pieno rispetto delle norme anti Covid: una nostra delegazione guidata dal presidente della commissione, Salvatore Borzacchiello, Amministratore di IgersItalia e grande appassionato di pallacanestro, si recherà in luoghi significativi e consegnerà i premi ai sette vincitori.

A Gino Agostini, storico personaggio della pallacanestro reggina onnipresente su tutti i campi e in particolar modo allo “Scatolone”, è stato assegnato il premio “Fair Play” intitolato a Nino Candido, cestista pompiere scomparso poco più di un anno fa nell’alessandrino, emblema di valori tanto importanti nella vita quanto nello sport come l’amicizia, il rispetto del prossimo e lo spirito di gruppo.

A Francesco Praticò, arbitro reggino promosso nel giugno del 2019 nel campionato di A2, i giudici hanno assegnato il premio “Miglior Arbitro” intitolato a Massimo Rappoccio, arbitro, appassionato e grande tifoso, una delle figure più positive che si siano mai viste sui campi calabresi.

Lucio Laganà, figura simbolo della pallacanestro reggina e anima della Lumaka Reggio Calabria è il vincitore del premio “Miglior Dirigente” intitolato a Giovanni Nicosia storica figura della Frassati, dirigente esecutivo e poi presidente della società cestistica con uno speciale legame con il campo che lo ha sempre contraddistinto.

Con la votazione quasi unanime della commissione, Milo Geri, allenatore della Lumaka della stagione dei record in serie D, ha stravinto il premio “Miglior Coach” intitolato a Nuccio Geri, padre di Milo, la “gioia” – proprio come amava dire lui – della pallacanestro fatta persona: un consiglio, una parola, un sorriso o una carezza, chiunque gli passasse vicino si inebriava di una persona che ha dato veramente tanto alla pallacanestro.

A Marco Laganà, playmaker reggino della Pallacanestro Biella, andrà il titolo #NTCAwards di “Miglior Giocatore” intitolato alla figura che ha segnato un’epoca dello sport mondiale, Kobe Bryant, scomparso assieme alla figlia Gianna e ad altre sette persone nel tragico incidente di “Calabasas” dello scorso 26 gennaio.

A Giovanni Rugolo, atleta reggino che ha calcato i parquet più importanti, i giudici hanno assegnato il “Premio alla carriera” intitolato a Sergio Tralongo, direttore del Parco Nazionale dell’Aspromonte era anche un allenatore di pallacanestro con trascorsi importanti in quel di Bologna. Con lui, #Ntc ha dato vita al Mile High Basketball Festival, la manifestazione cestistica aspromontana che andrà avanti nel suo ricordo.

L’ultimo premio, il c.d. “Oscar del Basket Reggino” intitolato alla memoria di Cesare Binetti, direttore Decathlon di Gioia Tauro che ha contribuito tantissimo alla promozione sportiva attraverso la realizzazione di eventi e progetti destinati a ragazze e ragazzi in difficoltà, ai quali ha fornito le possibilità di praticare la pallacanestro nella provincia reggina. Il Premio Cesare Binetti, che ogni anno andrà ad una figura proveniente dal mondo della pallacanestro che ha avuto un forte impatto sociale sul territorio, è stato assegnato a Marco Costantino, cestista reggino e promotore di una raccolta fondi che ha consentito di donare al GOM di Reggio Calabria attrezzature destinate alla lotta contro il Coronavirus.

La presenza tra i premiati di chi ha fatto la storia, insieme a chi ancora oggi va a canestro e popola i palazzetti, sarà una caratteristica peculiare delle prossime edizioni degli #Ntc Awards che, sempre più,  avranno l’obiettivo di fornire una forte spinta culturale nel movimento cestistico reggino.