fbpx

Tilde Minasi: “il servizio andato in onda su Striscia la Notizia racconta uno spaccato che nessuno nega esista, ma che non può rappresentare un’intera comunità ed un’intera regione”

Tilde Minasi: “oggi San Luca può contare su un’Amministrazione municipale, guidata da Bruno Bartolo, finalmente eletta in maniera democratica, che sta cercando con impegno a smarcare il comune aspromontano da quei cliché che lo hanno reso tristemente famoso nel mondo”

“Il servizio andato in onda su ‘Striscia la Notizia’, racconta uno spaccato che nessuno nega esista, ma che non può e non deve rappresentare un’intera comunità ed un’intera regione”. E’ quanto scrive in una nota Tilde Minasi, Consigliere regionale della Lega. “Oggi San Luca, dopo tanto tempo, può contare su un’Amministrazione municipale, guidata da Bruno Bartolo, finalmente eletta in maniera democratica, che sta cercando con sforzi ed impegno quotidiani a smarcare il comune aspromontano da quei cliché che lo hanno reso tristemente famoso nel mondo, ma attraverso i quali non è giusto venga identificato ad imperitura memoria. San Luca, così come la nostra Calabria, non è solo ‘ndrangheta o storia criminale; San Luca è la patria dello scrittore Corrado Alvaro, è una piccola cittadina circondata da un suggestivo panorama naturalistico, è abitata in netta maggioranza da gente che vuole vivere onestamente e che non desidera essere inglobata in una dicitura che loro non appartiene. Vanno benissimo le inchieste, perché spesso aiutano a stracciare quei veli che oscurano la chiarezza di alcune dinamiche, ma, nel contempo, bisognerebbe usare più tatto e sensibilità per quelle comunità che cercano di riemergere, così da non dover sempre giustificare, per qualsivoglia motivo, la propria appartenenza geografica. Purtroppo i pregiudizi sono duri da abbattere, e l’attenzione mediatica, giustissima per tantissime vicende, potrebbe a volte anche aiutare a far conoscere ciò che, a causa di diversi accadimenti, spesso non viene evidenziato e fatica ad emergere”, conclude.