fbpx

Reggio Calabria, il Movimento per la Rinascita del PCI sul Viale Europa: “incredibile ma vero: chiusi i 2 varchi con dei blocchi di cemento”

Reggio Calabria, il Movimento per la Rinascita del PCI sul Viale Europa: “incredibile ma vero: oggi vengono chiusi i due varchi prima chiusi, poi aperti ed oggi richiusi”

“E’ possibile vivere in un paese normale? Sembra proprio che alle nostre latitudini sia molto difficile. Alcuni mesi fa ci eravamo già occupati dei lavori di riqualificazione del Viale Europa. In quella occasione avevamo evidenziato sulla stampa alcune “smagliature”; diremmo meglio degli errori progettuali che erano emersi nel corso dei lavori. Stiamo parlando dello spartitraffico in cemento realizzato al centro del Viale: una strada a doppio senso di circolazione prima senza divisorio”. E’ quanto scrive in una nota il Coordinamento Provinciale del Movimento per la Rinascita del P.C.I. e l’Unità dei Comunisti. “In buona sostanza – prosegue la nota- eravamo intervenuti poiché ci eravamo accorti che non era stato previsto il varco all’altezza del Rione Marconi e soprattutto all’altezza dell’Ospedale Morelli. Dopo le nostre – e probabilmente anche da altri cittadini – proteste è stata apportata una variante al progetto e realizzati i 2 varchi.
Sembrava tutto risolto; ed invece no! Proprio da pochi giorni, non sappiamo chi, ha chiuso i 2 varchi con dei blocchi di cemento.
Incredibile ma vero:
– prima il progetto aveva dimenticato di lasciare i varchi all’altezza dell’Ospedale Morelli e dell’entrata di accesso al Rione Marconi;
– poi, a seguito delle proteste di tanti, in primis medici e personale sanitario del Morelli ed anche della nostra protesta, è stato variato il progetto e così sono stati creati i 2 varchi citati;
– oggi, vengono chiusi i due varchi prima chiusi, poi aperti ed oggi richiusi!
La foto che alleghiamo dimostra che è tutto vero; ma se non ci fosse la foto verrebbe da non crederci. Giusto per capire: gli utenti del Morelli che arrivano da Sbarre Centrali, da Ravagnese, insomma dalla zona sud, arrivati all’altezza dell’Ospedale Morelli non possono immettersi al Nosocomio, ma devono proseguire fino ad arrivare alla rotatoria posta accanto al Ponte di Sant’Anna e tornare indietro per poter finalmente entrare nei parcheggi dell’Ospedale. Pensate ad una Autoambulanza che deve fare tutto questo giro pazzesco. Ma lo stesso vale per chi è al Morelli e deve andare verso il centro città (pensate ad autoambulanza che dal Morelli deve recarsi all’Ospedale centrale, come capita più volte tutti i giorni): deve proseguire verso Sbarre, arrivare alla rotatoria posta all’altezza della Salita verso Modena e tornare indietro. Lo stesso vale per chi abita nel rione Marconi. Veramente saremmo curiosi di sapere chi ha avuto questa geniale idea di chiudere i varchi suddetti. Anzi lo chiediamo pubblicamente. Ovviamente chiediamo pubblicamente che sia posta immediata fine a questa aberrante scelta e si provveda a togliere quei blocchi di cemento (che peraltro rappresentano un obbrobrio, un pugno negli occhi da un punto di vista del decoro urbano), ripristinando la possibilità di accesso all’Ospedale Morelli ed al rione Marconi. Chiediamo, che il sig. Sindaco voglia immediatamente disporre la rimozione di questo scempio”, conclude la nota.