fbpx

Reggio Calabria: il Consiglio regionale ha approvato il Bilancio di previsione per gli anni 2021-2023

consiglio regionale calabria

Reggio Calabria: il Consiglio regionale ha approvato il Bilancio di previsione per gli anni 2021-2023. La manovra ammonta a poco più di 6,1 miliardi, in gran parte assorbita dalla sanità, con 822 milioni liberi

Il Consiglio regionale della Calabria ha approvato il Bilancio di previsione per gli anni 2021-2023. La manovra ammonta a 6,1 miliardi, in gran parte assorbita dalla sanità, con 822 milioni liberi. Il bilancio è stato illustrato dall’assessore Franco Talarico: “è il miglior bilancio possibile. Con il Dipartimento – ha spiegato Talarico – è stato fatto un lavoro assiduo, fatto di grande abnegazione. Il nostro unico obiettivo e’ stato quello di dare alle famiglie e alle imprese calabresi un bilancio in un momento difficile come quello attuale, con l’emergenza pandemica in corso. Abbiamo approvato due bilanci di previsione in pochi mesi, abbiamo ottenuto dalla Corte dei Conti la piena parifica del Rendiconto 2019, insomma abbiamo ottenuto risultati significativi che devono rendere orgogliosi questa aula. Ci sono certo – ha specificato l’assessore regionale criticità come i gravosi taglie dei tradimenti statali, oltre 40 milioni solo per la forestazione, e altri tagli dal livello centrale, poi i tanti atti di pignoramento, ma il bilancio – aggiunge l’assessore – è molto attento al controllo della spesa. Concludiamo con questo importante bilancio un anno orribile per tante vicende concatenate che non ci hanno consentito di portare a termine le riforme comunque avviate”.

“Il bilancio di competenza della Regione per l’anno 2021 –precisa- al netto delle partite di giro, della anticipazione di cassa e del fondo pluriennale vincolato ammonta complessivamente a circa 6,1 miliardi. Si tratta, però in gran parte di risorse a destinazione vincolata, vale a dire di somme il cui utilizzo può aver luogo solo per finalità stabilite da altri decisori istituzionali o con questi concordate. Sul versante della spesa – è scritto nella relazione dell’assessore regionale – il 61,2% circa è rappresentato da spese per la sanità. Le risorse per investimenti (Por e Fas) rappresentano il 18% circa del bilancio puro di competenza, mentre il 7,6% riguarda altri fondi a destinazione vincolata. La spesa finanziata nel 2021 con risorse autonome rappresenta poco più del 13% della spesa complessiva in termini di competenza totale. La voce piu’ rilevante del bilancio e’ rappresentata dalla spesa per il servizio sanitario. Le risorse ammontano complessivamente, in termini di competenza, ad oltre 3,8 miliardi di euro e rappresentano circa il 61% degli stanziamenti complessivi di competenza: se la rilevanza della spesa per sanita’ viene valutata in termini di cassa, il peso del settore sanitario sulla spesa complessiva regionale sale a circa il 70%”. Il Consiglio regionale ha inoltre approvato, nel corso della seduta odierna, tutti gli altri punti all’ordine del giorno, relativi soprattutto alla sessione di bilancio