fbpx

Reggina, Baroni si presenta: “Il cambio modulo è una soluzione. Non c’è molto tempo per invertire la rotta, ma non vedo l’ora iniziare a lavorare. E sul mercato…”

Baroni e Gallo

Presentazione ufficiale del nuovo allenatore della Reggina Marco Baroni, direttamente dalla sala stampa dello stadio Oreste Granillo

L’esonero lunedì sera, la notte di riflessione e la scelta, con l’ufficialità arrivata nella tarda serata di ieri. Presentazione ufficiale del nuovo allenatore della Reggina Marco Baroni, arrivato nella città dello Stretto per sostituire Mimmo Toscano, che ha salutato gli amaranto dopo un anno e mezzo. Ecco l’intervento integrale.

ore 12:13 – Conferenza terminata.

ore 12:08 – Di nuovo il presidente Gallo: “Nella riunione di ieri coi calciatori ho parlato di responsabilità. Ringrazio Toscano per tutti i momenti, a me dispiace e lui lo sa. Ma nel momento in cui l’allenatore non c’è più la responsabilità diventa loro. Io, come ho già detto, mi sarei sostituito da solo ma non si può fare, così come non si può sostituire un’intera squadra. Si può solo cambiare l’allenatore, ma a quel punto la responsabilità passa ai calciatori. Ora l’allenatore è nuovo e quindi le cose cambiano. Non è il tecnico che si può mettere la maglietta e giocare, non va lui in campo, figuriamoci se ci posso andare io. Sul suo curriculum, l’abbiamo visto bene in tutte le sue sfaccettature. Magari anch’io cerco di fare qualcosa di professionale ogni tanto. Sono io in primis a sperare che vada tutto bene. C’è un motivo se il mister sta qui e non è frutto del caso”.

ore 12:04 – Ci sono correzioni da fare, qualcosa va cambiato. Non vedo l’ora alle 15 di scendere in campo, ma già qualche idea ce l’ho. L’aspetto mentale sicuramente incide. Le vittorie creano uno stato psicologico e psicofisico importante, mentre i momenti di difficoltà come questo possono portare a degli squilibri”.

ore 12:02 – Il Sud ha fatto parte della mia storia calcistica, anzi sono molto passionale in questo senso. Per quanto riguarda il discorso legato al pubblico, è una cosa che manca a tutti, alla società, ai giocatori, allo spettacolo. Non vedo l’ora di poterli riavere anche parzialmente, ma la situazione attuale purtroppo non ce lo permette. Non è ovviamente facile e bello, ma bisogna fare di necessità virtù. La squadra l’ho vista, non ho molti giorni ma devo fare delle valutazioni sul campo”.

ore 11:59 – “La trattativa? Ci siamo sentiti ieri, io ho preso la macchina. Fortunatamente ho trovato una persona che mi ha accompagnato e ho potuto guardare qualche partita del Cittadella prossimo avversario durante il viaggio. Non c’è voluto molto a trovare l’accordo. Quando c’è unione nella direzione da prendere e nella voglia, non è difficile. Sul mercato, so che è una delle cose che piacciono a voi, ci sarà il tempo per valutare questa situazione ed eventualmente migliorare, non solo nelle scelte ma anche in funzione del modulo. Sarà un argomento che valuteremo con calma”.

ore 11:56 – “Sono un uomo pratico come sempre fatto nella mia vita. C’è da lavorare con entusiasmo e fiducia, sarà il tempo a darci gli obiettivi da raggiungere, tra cui sgravare l’ambiente dalla pesantezza”.

ore 11:54 – “Io sono un uomo che guarda avanti. Il passato lo guardo solo perché mi ha costruito ma veramente guardo solo in avanti. E’ un momento importante. Non a caso certe scelte sono cadute proprio in direzione Reggina. La cosa più importante per noi è il tempo, ma non cerco alibi. Il tempo non c’è e col mio staff dovremo essere bravi da subito”.

ore 11:53 – “Viene con me l’allenatore in seconda e il preparatore atletico. I calciatori non vedo l’ora di incontrarli. Ho bisogno di un contatto diretto con loro. Sulle caratteristiche dei calciatori li conoscono benissimo, il cambio modulo può essere una soluzione”.

ore 11:51 – “Mi ha convinto la determinazione e la voglia che il presidente ha messo. In un anno e mezzo ha centrato un obiettivo importante anche se in questo momento bisogna fare a meno del pubblico. Il calore di questa gente non lascia però indifferenti un allenatore nella scelta. Io ho accettato ben volentieri di buttarmi da subito in questa avventura”.

ore 11:50 – Ecco il mister: “Sono molto contento e motivatissimo. Ho conosciuto proprietà e dirigenti da poche ore e sono ancora più convinto e carico di buttarmi in questa nuova esperienza e avventura. C’è da lavorare e sistemare una classifica che non sorride. Ho analizzato squadra e gruppo, si può invertire la rotta con umiltà, a fari spenti e volando bassi, ma con grande determinazione e convinzione sia nel quotidiano che ogni partita”.

ore 11:49 – Prende la parola il presidente Gallo: “Presentiamo il nuovo tecnico. Tutti conoscono il curriculum e il passato dell’allenatore. Speriamo e crediamo che possa fare un buon lavoro ed invertire magari la rotta per far sì che la squadra ricominci ad aver un buon rendimento”.

ore 11:48 – Arrivati in sala stampa mister e presidente. Inizia la conferenza.

ore 11:37 – Stanno per arrivare in sala stampa il presidente Luca Gallo e l’allenatore Marco Baroni. A breve inizia il conferenza.

ore 11:29 Tutto pronto per l’inizio della conferenza, si attende l’arrivo del mister. La presentazione avverrà direttamente dalla sala stampa dello stadio Oreste Granillo.

Ampiezza di campo, sovrapposizione terzini e trequartisti stretti: come può giocare la nuova Reggina di Baroni. 4 sistemi di gioco attenzionati [GALLERY]