fbpx

Reggina, Baroni: “voglio una squadra coraggiosa”. Indicazioni poi su formazione e infermeria

baroni reggina conferenza stampa

L’allenatore della Reggina Marco Baroni ha incontrato i giornalisti nella conferenza della vigilia del match del Granillo contro la Cremonese: le sue parole

Se una scossa doveva servire, c’è stata. Il primo passo per un allenatore che subentra a stagione in corso, specie in un periodo in cui si gioca ogni tre giorni e c’è poco tempo per inculcare le proprie idee, è quello di riportare serenità e ordine, sotto ogni punto di vista. Per ora, il tecnico della Reggina Marco Baroni c’è riuscito, come dimostrano soprattutto le ultime due gare. Ma, come scritto ovunque su queste pagine negli ultimi giorni, la parola d’ordine adesso è “continuità”, soprattutto in vista delle partite che rimangono prima della riapertura del mercato e della sosta.

Il primo passo è domani, contro la Cremonese (clicca QUI per seguire la diretta del match). Di questa sfida, del momento attuale della squadra, di dubbi di formazione e schieramento e di disponibili e assenti ha parlato Baroni alla vigilia, rispondendo alle domande dei giornalisti. “Sappiamo che la Cremonese è un avversario importante – ha affermato il tecnico – , non dobbiamo sbagliare la prestazione. Da queste situazioni si esce da gruppo con forza, coraggio e senza paura. La squadra lo sta facendo, mi sta dando soddisfazioni. Ci saranno tante partite ravvicinate, serve l’atteggiamento visto nelle ultime gare. Questo ci ha permesso di giocare come voglio, di lavorare bene sui tempi di gioco. Siamo ancora in difficoltà con le punte, ma chi andrà in campo saprà dare il proprio contributo”.

DENIS – “Tra gli indisponibili Denis potrebbe essere con noi e darci un mano, anche in maniera parziale. In questi giorni è stato con la squadra, non ha fastidio e lo ritengo disponibile, pur se resti da capire in che maniera”.

PLIZZARI“Non sono mai per la punizione. Il calciatore può andare in campo consapevole che può sbagliare. La nostra fortuna è di giocare spesso e quindi di poter rifarsi subito. Guarna ha l’esperienza, Plizzari deve soltanto lavorare tranquillamente e ritrovare la fiducia”.

MODULO “La fase difensiva parte dall’attacco, chi è davanti deve partire con la pressione, non divido le due fasi. Stiamo lavorando anche su questo. Non mi piace parlare di falso nueve, sto utilizzando le qualità di Rivas perché si muove in un certo modo e io credo in lui. Quel che conta è l’atteggiamento mentale che mette in campo la squadra per aiutare le punte a rendersi pericolose”.

Reggina-Cremonese, la probabile formazione amaranto: i dubbi maggiori di Baroni sono sugli esterni [GRAFICA]

Reggina-Cremonese, i convocati di Baroni: ritorna Denis

Reggina-Cremonese, la prima (e unica) volta in cui una città intera vinse nonostante una sconfitta [VIDEO]

Reggina-Cremonese, dove vedere il match di Serie B: info su diretta Tv e live Streaming

Reggina-Cremonese, i precedenti: amaranto imbattuti in casa

Reggina-Cremonese: gli amaranto ritrovano Bisoli, il “piano B” (che non servì) di un anno e mezzo fa

Reggina-Cremonese, c’è un ex speciale (per gli amaranto e per… Baroni): Fabio Ceravolo. E quella dichiarazione di maggio…

Reggina-Cremonese, anche i grigiorossi in emergenza: 7 assenti sicuri per Bisoli e due in dubbio, tra cui il bomber

La Reggina, l’arbitro Mariani e quella “parata” che fece andare Castori su tutte le furie: il precedente tra gli amaranto e il direttore di gara