fbpx

Reggina, Baroni pensa alla difesa 4. L’attacco è un rebus, ma non sono escluse sorprese: le ultime

baroni reggina

Dalle parole, mister Baroni potrebbe passare ai fatti. In fase di presentazione lo ha difatti annunciato, questa  mattina in conferenza lo ha confermato: l’allenatore della Reggina sta pensando al cambio modulo per la partita di domani contro il Cittadella. Possibile la difesa a 4. Il rebus è però davanti, ma non sono da escludere sorprese: le ultime

Un rebus. Mai parola fu più azzeccata. La situazione indisponibili in casa Reggina difficilmente avrebbe potuto trovare strada peggiore di quella vissuta ormai con frequenza da inizio stagione. E invece, come si dice spesso, al peggio non c’è mai fine. Ai 7 assenti già annunciati (e cioè i 6 infortunati e lo squalificato Bellomo) si è aggiunto infatti Cionek (come confermato dal tecnico in conferenza stampa) e, forse, Rivas (è in dubbio ma si attende la lista dei convocati).

Il reparto con i principali problemi è quello avanzato, che conta il maggior numero di indisponibili, ben 4 sicuri, forse 5 se anche l’honduregno dovesse dare forfait. In sostanza, gli unici centravanti abili e arruolabili sarebbero Lafferty e Vasic, con Mastour che però attaccante “puro” non è. Una situazione di emergenza che, nonostante i problemi, neanche mister Toscano si era mai trovato a dover far fronte.

Questo alimenta ancor di più i dubbi soprattutto sul modulo in vista dello scontro col Cittadella (clicca QUI per seguire la diretta del match), considerando le parole di Baroni sia in fase di presentazione che questa mattina: “Abbiamo lavorato su un atteggiamento e cambieremo qualcosa”, ha detto. Il neo tecnico amaranto pensa quindi alla difesa a 4, anche in virtù della (almeno quella) disponibilità degli esterni – tutti a disposizione tranne Situm – e dell’importanza che ricoprono nel suo gioco, come già spiegato qualche giorno fa in altra pagina. Da capire quanti e quali uomini utilizzerebbe dalla cintola in su e in tal senso non sono da escludere sorprese. La storia insegna che gli allenatori subentrati, spesso – per caratteristiche, filosofia e visioni diverse – danno fiducia a calciatori che i precedenti colleghi non “vedevano”. E così salgono le quotazioni dei vari Marcucci e Peli, ad esempio, gli unici della rosa attuale a non aver accumulato neanche un minuto (oltre a Charpentier, ma per i motivi ben noti).

Reggina-Cittadella, dove vedere il match di Serie B: info su diretta Tv e live Streaming

Reggina-Cittadella, i convocati di Venturato: altri 4 giocatori positivi al Covid oltre a Maniero e Ghiringhelli

Reggina-Cittadella, i precedenti al Granillo non sorridono agli amaranto: una sola vittoria (di quasi 20 anni fa), ma poi…

Reggina-Cittadella, i precedenti di Baroni con la squadra veneta: bilancio in perfetta parità