fbpx

Ponte Stretto, Siracusano (FI): “inspiegabilmente fuori dal Recovery, il governo è contro il Sud”

Siracusano (FI): “è davvero inspiegabile che tra le infrastrutture che dovrebbero essere in parte finanziate dalle risorse del Recovery Fund, il governo non abbia inserito anche il Ponte sullo Stretto di Messina”

“È davvero inspiegabile che tra le infrastrutture che dovrebbero essere in parte finanziate dalle risorse del Recovery Fund, il governo non abbia inserito anche il Ponte sullo Stretto di Messina. Questo esecutivo, ancora una volta, si riempie la bocca di belle parole di circostanza in merito al Sud, alla valorizzazione delle Regioni Meridionali, ai giovani del Mezzogiorno che vanno supportati con ogni mezzo, ma poi nei fatti agisce sempre in direzione ostinata e contraria. Anche questa volta Sicilia e Calabria saranno il fanalino di coda dell’Italia. Senza una grande opera come il Ponte sullo Stretto a fare da apripista, non ci sarà l’Alta velocità, non ci saranno strade e autostrade al passo con i tempi, non ci sarà una prospettiva di sviluppo e di crescita per interi territori storicamente penalizzati. I fondi europei dovrebbero rappresentare un’opportunità per costruire un futuro migliore per il nostro Paese e per i nostri concittadini. Se gestiti con miopia e con pregiudizio ideologico – come sta facendo il premier Conte – si riveleranno, ahinoi, solo l’ennesima occasione persa”. Così Matilde Siracusano, deputata messinese di Forza Italia.