fbpx

Motociclismo, il giovane pilota catanese Alex Sgroi all’Althea Racing

Alex Sgroi Althea Racing

Motociclismo, il giovane pilota catanese classe 1998, Alex Sgroi, alla guida di Althea Racing

Althea Racing sceglie di rinforzarsi e imposta il suo 2021 partendo da una doppia esperienza nazionale. Il team di Civita Castellana, da sempre riferimento mondiale in ambito tecnico e organizzativo, si prepara ad una doppia avventura: il campionato Italiano Velocità classe Superbike e il National Trophy, quest’ultimo vedrà impegnato il giovane pilota catanese Alex Sgroi. Sgroi, classe 1998, ha le idee chiare: vuole farsi spazio nel mondo del motociclismo, ma con umiltà, impegno e sacrificio. Da sempre molto ambizioso, Alex ha saputo ritagliarsi un suo spazio, dimostrando un grande talento. Tra i risultati più significativi: la vittoria, nel 2014, del campionato siciliano velocità classe 600 expert; il primo posto, nel 2015, del campionato siciliano classe 1000; la pole position al Mugello per la National Trophy nel 2018 e la sua prima vittoria a Vallelunga, piazzandosi in settima posizione nella classifica generale e al primo posto nella classifica under 23; secondo posto al Mugello per la Pirelli cup(2018).

“La moto è la mia seconda casa – racconta Alex – e mi piace pensare che questa passione possa farmi raggiungere risultati sempre più importanti. Il mio sogno è quello di diventare un pilota professionista”. E il sogno di Alex potrebbe trasformarsi davvero in realtà. Ad aprile 2021 sarà impegnato ancora una volta al National Trophy. “Mi sento davvero fortunato a correre con un team come Althea Racing – spiega Alex – per me è una grande opportunità. Sono completamente immerso in questo sogno ma allo stesso tempo tengo i piedi per terra. Ringrazio Genesio Bevilacqua che mi ha accolto nella famiglia Althea”.

Il pilota catanese ha già cominciato un allenamento duro e mirato per arrivare in ottima forma fisica e mentale. Lo staff di Alex sta pianificando l’organizzazione e mettendo a punto ogni particolare.“In un periodo difficile per il nostro sport – spiega Genesio Bevilacqua, Team owner – abbiamo fatto una scelta apparentemente contraddittoria, ovvero quella di potenziarci per ripartire dall’ambito tricolore. E’ una scelta “etica” che ci consente di pianificare insieme ai nostri partner, una programmazione pluriennale, in attesa di una ribalta internazionale realmente valida”.

Ora, più che nel passato, il supporto degli sponsor è fondamentale. In tal senso l’auspicio del manager di Alex Sgroi è quello di avere al proprio fianco delle aziende a sostegno del progetto. Oggi il motociclismo ha un grande seguito, sia in tv che nei social, e il ritorno di immagine per gli sponsor è enorme.